Martedi 11 Novembre alla Fondazione Valenzi la presentazi​one del libro di Bruno Lucrezi “La dannazione di Giuda”

untitledMartedi 11 Novembre alla Fondazione Valenzi la presentazione del libro

di Bruno Lucrezi “La dannazione di Giuda” 

Dalle 16 e 30 al Maschio Angioino un volume postumo racconta tra storia, poesia e romanzo il rapporto tra l’apostolo traditore e Gesù

 

  

“La dannazione di Giuda”: questo il titolo del libro di Bruno Lucrezi (1917 – 1979), edito postumo da Rogiosi, che sarà presentato in anteprima nazionale martedi 11 Novembre dalle 16 e 30 al Maschio Angioino nella sede della Fondazione Valenzi, l’istituzione internazionale dedicata a Maurizio Valenzi, l’ex parlamentare italiano ed europeo, sindaco a Napoli dal 1975 al 1983.

 

Dopo i saluti della Presidente della Fondazione Lucia Valenzi, interverranno il Presidente emerito della Corte Costituzionale Francesco Paolo Casavola e lo scrittore Silvio Perrella. La lettura dei brani sarà affidata all’attrice Antonella Stefanucci.

 

L’incontro sarà moderato dal poeta Ugo Piscopo.

Saranno presenti i figli dell’autore Eugenio e Francesco Lucrezi.

 

 

Relazioni Esterne e con i Media

 

Gianluigi Cioffi 333 5056074

 

 

 

Segue la scheda di approfondimento:

 

Bruno Lucrezi

La dannazione di Giuda

 

La dannazione di Giuda è un romanzo vasto e inusitato, incentrato sul rapporto di amore del protagonista per l’umanità di Gesù; amore assoluto e tragico, perché ad esso si accompagna il rifiuto della natura divina del suo Maestro e il sentimento terribile della distanza che separa il Padre, figura inattingibile ed estranea dall’umanità tutta e dallo stesso Figlio.

L’argomento del libro è dunque evangelico e cristologico e la tradizione di pensiero e di narrazione alla quale il racconto si ispira è profondamente radicata in due millenni di figurazione poetica, di pensiero religioso e filosofico.

Sorprendente è la varietà dei registri narrativi utilizzati dall’autore, che variano dal monologo interiore al dialogo patetico, dal discorso polemico al coro polifonico, attraverso i quali variamente si esprimono e interagiscono gli apostoli e i numerosi personaggi che animano gli scenari, estremamente realistici, del romanzo.

Il passato da cui questa storia antica arriva al lettore di oggi non ha mai cessato di rinascere nella coscienza di ogni generazione. La lettura che ne dà Lucrezi è perturbante e scuotente, per niente inferiore alla travolgente forza dei personaggi

 

(2014) pp. 432 Rogiosi € 18,00

 

 

Segue il profilo dell’autore

Bruno Lucrezi

 

Bruno Lucrezi (Campi Salentina, 1917 – Napoli, 1979) è vissuto a Lecce, poi a Matera e a Salerno, dal 1954 a Napoli.

Laureatosi con Giuseppe Toffanin, che sarà poi amico e sodale per tutta la vita, ha insegnato nelle scuole secondarie, svolgendo insieme l’attività di scrittore, giornalista, animatore culturale.

Chiamato nel ’61 dal direttore Giovanni Ansaldo, ha scritto per un ventennio sulle pagine culturali de Il Mattino di Napoli.

Nel 1952 ha vinto il premio Valdagno – Marzotto opera prima con il libro di racconti Uomini, diavoli e dei.

Autore di numerosi volumi, si ricordano almeno, per la saggistica, Controsole, vincitore di uno dei Premi Napoli del 1960 e per la poesia Quattro quarti di luna, pubblicato da Guanda nel 1961.

Il romanzo La dannazione di Giuda, iniziato negli anni Cinquanta, ripreso e riscritto più volte, mai pubblicato in vita, è la sua opera più importante.