Mario Luise querela Giustizia e Legalità ….

Mario-Luise1Spett.le Procura di Santa Maria Capua Vetere
Ogg. Denuncia – querela nei confronti dell’autore dell’allegata nota comparsa su Facebook sotto il profilo di Giustizia e Legalità . Il sottoscritto Mario Luise, nato a Castel Volturno il 2/3/1939 e residente a Caserta in via Botticelli, n. 20, in relazione a quanto contenuto nella nota in oggetto (all.1), diffusa via Internet in questi giorni che precedono il ballottaggio per la scelta del sindaco di Castel Volturno, premette quanto segue: Il sottoscritto è stato sindaco di Castel Volturno negli anni settanta e novanta, distinguendosi particolarmente nella lotta per la tutela e la crescita sociale e civile del territorio, contro l’oppressione della malavita e per il ripristino della legalità, ricevendo sempre numerosissime attestazioni di stima a tutti i livelli istituzionali (Commissione antimafia, Commissione bicamerale per l’ambiente…) come pure da parte di codesta Procura. Valga per tutte, il riconoscimento del 12 Maggio 1997 a firma del Procuratore Dott. Del Tufo di Chiuppeto ( all.2); In ragione di tale impegno, profuso per quaranta anni in un territorio difficile e dai mille condizionamenti, il sottoscritto è stato sempre sottoposto a rischi, provocazioni e intimidazioni, nonché a esposti e calunnie, ma riuscendo, malgrado ciò, sempre ad amministrare con capacità e trasparenza, tanto da essere orgogliosamente uno dei pochi sindaci incensurati, non avendo mai riportato, in nessuna sede giudiziaria, condanna alcuna. Ciò premesso, il sottoscritto si ritrova, dopo circa venti anni, oggetto di nuova attenzione da parte di un anonimo – dicono che sia un delinquente pentito – il quale, assemblando vecchie e vergognose manipolazioni della realtà, e travisando di sana pianta alcuni atti di quegli anni, li ripropone oggi, nell’ennesimo tentativo di spargere discredito sul sottoscritto – come pure sugli altri cittadini richiamati nelle sue farneticazioni – con l’evidente obiettivo di intimidirlo e di bloccare il suo impegno nel sostenere il candidato Dimitri Russo. Minacciando, in questo modo, le libertà politiche e democratiche, come si fa nei regimi dittatoriali. In riferimento al contenuto delle affermazioni, il sottoscritto fa presente che negli anni novanta, raccolte tutte le infamanti notizie che lo riguardavano – le stesse fornite oggi al pentito – le inviò a codesta Procura, non contro gli autori delle stesse, ma perché si indagasse sul proprio conto, sul piano politico e personale. (10 Agosto 1998 – all.3). L’esito fu un nulla di fatto, così come tutti i procedimenti promossi. Ciò premesso, il sottoscritto, pur consapevole della reazione – sine die – di coloro che sono stati avversati nel corso della sua gestione perché depredavano il territorio, e del prezzo da pagare per lo sviluppo del paese, la difesa della legalità e delle istituzioni, invita codesta spett.le Procura ad individuare l’autore del post allegato, e di perseguirlo sotto ogni aspetto che concretizzi ipotesi di reato, a tutela della personale dignità morale e politica. Mario Luise 7 Giugno 2014

About Tommaso Morlando

Giornalista pubblicista - Fonda il "Centro studi officina Volturno" nel 2002 e di conseguenza anche il Magazine INFORMARE. In un territorio "difficile" è convinto che attraverso la cultura e l'impegno civico sia possibile testimoniare la legalità contro ecomafie e camorra. Liberi e indipendenti da ogni compromesso personale e partitico. Il nostro scopo è quello di fare corretta e seria informazione, dando voce ai più deboli e alle "eccellenze" dei nostri territori che RESISTONO. Abbiamo una storia ancora tutta da scrivere e da raccontare, ma la faranno i nostri giovani...ormai il seme è germogliato e la buona informazione si sta autodiffondendo.