Marcianise: così il Liceo Quercia celebra il Giorno della Memoria

Venerdì 27 Gennaio il Liceo F. Quercia di Marcianise diretto dal dirigente scolastico Diamante Marotta propone nel proprio auditorium ‘’Chiamami a testimoniare’’, la rappresentazione teatrale scritta e diretta dalla professoressa Maria Gravina, in occasione del 71° anniversario della liberazione del campo di concentramento di Auschwitz. I ragazzi, i veri protagonisti, sono diventati loro stessi sceneggiatori ed attori che recitano su di un palco. Tre dialoghi di tre film che fanno parte della cinematografia storica sulla Shoah (Il bambino dal pigiama a righe, Schindler list, La vita è bella) hanno fatto da spunto per una storia del tutto nuova raccontata dal punto di vista dei ragazzi per non dimenticare i terribili eventi del genocidio della Germania nazista.

L’appuntamento è alle ore 10:00 e l’invito a partecipare è esteso a tutti coloro che vogliano unirsi nel comune ricordo delle vittime dell’Olocausto. Ad offrire la loro testimonianza contribuiranno Maurizio Casagrande alle ore 10:45 , che reciterà un monologo ispirandosi ai testi di Hannah Arendt e Vladmir Jankèlèvitch, e Fausto Mesolella, accompagnato dalla sua chitarra ‘’Insanguinata’’ con cui musicherà ‘’Benedetta la Sicilia’’ , brano che richiama le forme di persecuzione odierne. A concludere l’incontro, alle ore 11:45 interverrà il Cardinale di Napoli Crescenzio Sepe per approfondire i temi della pace e della tolleranza in vista di un futuro fatto di libertà e convivenza sociale.

Il team della professoressa Gravina e dei ragazzi è diventato una vera e propria compagnia teatrale, dal nome ‘’Luci soffuse’’. Lo spettacolo sarà portato in scena anche al Teatro Comunale di Casapulla domenica 29 gennaio alle ore 19:30, con la collaborazione dell’Associazione Culturale ‘’Orizzonti’’.

Alessia Giocondo

alessia.giocondo@gmail.com