MALDESTRO live al Dejavu’, sabato 22 ottobre ore 21

Maldestro nasce a Scampia, Napoli, dove vive fino all’età di nove anni, per poi trasferirsi al centro. Ben presto conoscerà i pregiudizi legati ad un pesante cognome che porta, contro cui combatte durante la sua carriera artistica che comprende sia la musica, in particolare lo studio del pianoforte, sia il teatro. La sua vita, a partire dai sedici anni, sarà completamente dedicata a queste due arti, che decide di affiancare nel 2013. Il bisogno di riscattare il suo cognome lo porta a partecipare a molte iniziative per la legalità: dalle carceri minorili alle scuole medie, dalle superiori alle università. Molte volte è affiancato da nomi importanti, impegnati nella lotta contro le mafie. Da Rosaria Capacchione a Don Luigi Merola. Da Cantone e Don Ciotti. 

Sabato 22 ottobre alle ore 21  Maldestro, nome d’arte di Antonio Prestieri, porterà la sua poesia, l’ironia, le storie racchiuse nelle sue canzoni sul palco del Dejavu’. Il cantautore partenopeo, che negli ultimi due anni ha fatto incetta di premi,  è tra le 60 nuove proposte per le selezioni di Sanremo Giovani con il brano “Canzone per Federica”.

 Autore raffinato dalla voce graffiante, racconta nelle sue canzoni e nei suoi spettacoli l’amore, la rabbia, la speranza, il disagio e la disperata voglia di vivere di un giovane poeta dei nostri tempi senza rinunciare a un’ironia piena di vita, cuore della sua musica, riuscendo a cogliere la magia profonda della sua terra natale. Il suo primo album “Non trovo le parole”, è uscito il 14 aprile 2015 e tra il 2014 e il 2015 ha fatto oltre 100 concerti molti dei quali in festival e location importanti (Ravello festival, auditorium parco della musica, villa ada, etc.) da solo o con altri artisti del calibro di Vecchioni, Mannarino, James Senese, Almamegretta, Peppe Barra, etc. Dal 2013, anno in cui Maldestro (fino ad allora esclusivamente attore e autore per il teatro) ha deciso di cominciare a coltivare la sua altra passione ovvero la musica ha collezionato numerosi premi prestigiosi tra i quali: Premio Ciampi, Premio De André, SIAE, AFI, Musicultura fino ad arrivare finalista al Premio Tenco come miglior album esordiente ed è stato inserito nel progetto del club Tenco dedicato a De Andrè del quale uscirà un album questa estate.

A fare da cornice al concerto a cura di Iconoclast Eventi,  ci sarà  l’”Artlife Point”, a cura di Raffaele Loffredo, un appuntamento ciclico ‘live’ in cui giovani artisti della scuola italiana di COMIX si cimenteranno, con linguaggi differenti (disegno, fumetto, animazione 3d, cartone animato etc..), nell’interpretazione di personaggi e luoghi della nightlife campana creando una progressiva storia “site specific” ambientata negli spazi del Dejavu.

Ma lo spazio all’arte visiva è anche sulle stesse pareti delle sale del  Dejavu che ospitano la mostra fotografica a cura di Alessandra Brescia.

A scatenare l’atmosfera prima e dopo il live ci sarà il dj set di The Brilliants.

Alessia Giocondo