Lodovica Comello, la star di “Violetta”, al Foof di Mondragone

Fan in delirio al Foof – Museo del cane, di Mondragone il 25 luglio per il concerto di Lodovica Comello, conosciuta come Francesca nella serie tv “Violetta”. Un successo planetario quello della giovane friulana che, dopo la sua partecipazione alla telenovela argentina, ha inciso due album da solista “Universo” e “Mariposa”. Nella sua semplicità, Lodovica è la nuova star della musica pop, la tenacia e la voglia di fare un tour da sola la portano a dire addio a “Violetta”. La Comello decide di prendere la propria strada, il suo tour diventa un vero e proprio successo, dopo la Spagna, Francia, Portogallo, Belgio e Polonia, tra le tappe italiane c’è Mondragone. “Una vera e propria soddisfazione – per Gino Pellegrino, titolare del Foof – è stato faticoso riuscire a portare un’artista di tale spessore qui a Mondragone, ma il nostro obiettivo resta sempre quello di valorizzare al meglio il nostro territorio, anche attraverso importanti ed internazionali eventi musicali”. La Comello, rimasta colpita dalla bellezza del Foof e dall’accoglienza mondragonese, saluta così la città: “Ogni volta che calco il territorio campano è un bagno di calore. Siete fantastici!”.

La notorietà arriva con “Violetta”. Come è stato affrontare un set così importante a livello internazionale? Come è cambiata la tua vita?
È stata sicuramente l’esperienza che ha stravolto completamente la mia vita, ho avuto la fortuna di avere un gruppo ben affiatato. La notorietà è arrivata all’improvviso ma continuo comunque a condurre una vita normalissima. Come ha cambiato la mia vita?! Prima studiavo e sognavo di fare questo lavoro, ora ho la fortuna di farlo! Prendo tanti aerei, conosco posti nuovi e tante persone, insomma, mi diverto molto!

Dopo il fenomeno “Violetta”, hai inciso due album da solista. Perché la scelta di cantare in spagnolo?
È stata una scelta artistica, mi sembrava che lo spagnolo fosse più musicale. Nel prossimo album ci saranno sicuramente molte più cose in italiano.

Lodovica Comello Foto di VALENTINA PANETTA (1)

Nel 2015 inizia il tuo tour da solista “LodoLive2015” con il secondo album da solista dal titolo “Mariposa”. Di tutti i testi sei autrice e coautrice. Quale brano preferisci e perché?
Il mio pezzo preferito è “Ci vediamo quando è buio”, è il singolo che ho scritto e composto interamente da sola, nato nei momenti di solitudine a Buenos Aires.

Molte bambine e adolescenti sognano di diventare Lodovica Comello. Tu invece cosa sognavi?
Da bambina volevo essere come Sailor Moon (sorride), crescendo ho scoperto la passione per gli animali e sognavo di fare la veterinaria.

Come vedi il tuo futuro?
Lo vedo ricco di dischi e concerti.

Lodovica Comello Foto di VALENTINA PANETTA (3)

di Ada Marcella Panetta
Foto di Valentina Panetta

About Redazione Informare

Magazine mensile, gratuito, di promozione culturale edito da Officina Volturno, associazione di legalità operante in campo ambientale, sociale e culturale.