Corsi gratuiti di lingua Napoletana

Napoli
L’UNESCO ha riconosciuto da diversi anni ufficialmente la lingua Napoletana non come un dialetto ma come una lingua vera e propria con le sue regole. Conosciuta in tutta il mondo grazie a proverbi, detti e alla narrativa, teatro, poesie e canzoni.
Lunedì 11 settembre 2017, presso Palazzo Venezia a Spaccanapoli (via B.Croce, 19, nei pressi di S.Chiara), l’Associazione di promozione sociale “I Lazzari”, per il terzo anno si impegnerà nell’attività di promozione e salvaguardia della napoletanità con i corsi gratuiti di lingua napulitana.
I corsi, tenuti da Davide Brandi, presidente dell’associazione, si terranno tutti i lunedì dalle ore 18,00 e si articoleranno in 10 lezioni. Gli obiettivi dei corsi saranno quelli di rendere autonomi i partecipanti nello scrivere ‘o nnapulitano con la giusta ortografia, evitando quegli orribili strafalcioni che vediamo in giro sia nel web che in città. Al termine della sessione 2017/18, in una suggestiva cerimonia finale con ospiti del mondo delle Istituzioni, dello spettacolo, della scuola e della cultura, verranno rilasciati a tutti i partecipanti meritevoli, gli attestati di “LAZZARA/O”. Lo stesso attestato ad-honorem verrà rilasciato a tutti i “napolitani” che attraverso lo sport, la cultura, gli studi, ecc… contribuiscono e contribuiranno a far conoscere il “buono ed il bello” di Napoli e della Campania.
Continue esercitazioni pratiche, etimologia, storia, ma non solo. Ad ogni lezioni ci sarà sempre un artista ospite che interpreterà la napoletanità attraverso canzoni, poesie, danze.
Nella precedente edizioni tra gli allievi c’è stata il Console Generale degli Stati Uniti d’America, che ha seguito con vivo interesse e con evidente entusiasmo, ma non sono mancati, tra tanti napoletani, anche allievi stranieri di svariate nazionalità. Tra gli altri, inoltre, sono intervenuti come ospiti il poeta e saggista Salvatore Palomba, il maestro Mario Maglione, il maestro Enrico Mosiello, l’attore Angelantonio Aversana, il poeta Nazario Napoli Bruno, l’attrice Liliana Palermo, il maestro, Mimmo Angrisano, il maestro Antonello Cascone (l’arrangiatore di Andrea Bocelli) con le “sue” soprano, i Briganti dell’Ermice con Giustina Gambardella (percussionista di Eugenio Bennato, ecc…), ecc.
Il corso è gratuito, ovvero l’associazione I Lazzari effettueranno gratuitamente il corso. L’unico onere è quello di “fare” aperitivo a 5 euro a Palazzo Venezia, e questo per ripagare l’associazione PA.VE. che ospita e mette a disposizione strutture e servizi.
Per partecipare basta contattare il numero 331 8923006 ed iscriversi gratuitamente.