LE STRADE DELLA MOZZARELLA 2015: LA CONFERMA DI UN FORMAT DI SUCCESSO

Consorzio-per-la-tutela-della-Mozzarella-di-Bufala-Campana-DOP

Oltre 1500 gli accreditati per la due giorni al Savoy Beach Hotel per assistere alle performances di 30 famosi interpreti del panorama culinario internazionale, tutti impegnati nell’offrire la loro interpretazione della Mozzarella di Bufala Campana DOP.

Ad animare la giornata conclusiva della kermesse sono stati in apertura i pizzaioli. Presentati da Luciano Pignataro, prestigiosa firma del giornalismo gastronomico nazionale, Ciro Salvo, Franco Pepe, Enzo Coccia, Gino Sorbillo, Salvatore Salvo e Gennaro Nasti, semplicemente il meglio del meglio in termini di impasti e lievitazioni, sono intervenuti nell’interessante approfondimento sulla pizza napoletana.

Altro stimolante focus è stato quello sull’importanza della sala nella ristorazione. In collaborazione con l’Associazione Noi di Sala e moderati da Paolo Marchi, patron di Identità Golose, Alessandro Pipero, Matteo Zappile e Luca Boccoli hanno portato il loro prezioso contributo e la loro esperienza sull’argomento.

È stata poi la volta dei grandi chef: Roberto Petza, Christian Puglisi, Piergiorgio Parini, Francesco Sposito, Francesco Apreda, Christian e Manuel Costardi, Riccardo Camanini, Giovanni Passerini, Mariannna Vitale, Roberto Flore, Cristian Torsiello e un ispiratissimo Salvatore Tassa hanno uno per uno dato vita a stupende creazioni, aventi tutte come filo conduttore “il viaggio essenziale” della Mozzarella DOP, tema portante dell’edizione 2015.

Di egual bravura gli ospiti internazionali dell’evento: il belga Kobe Desramaults e lo spagnolo Paco Morales, alle prese con un ingrediente per loro non usuale. Grazie al loro talento e alla straordinaria versatilità della Mozzarella DOP, i due hanno saputo fondere alla perfezione i segreti della propria cultura gastronomica con quelli di un’eccellenza assoluta del Made in Italy.

Chi invece del Made in Italy è ormai un testimonial 365 giorni l’anno è Massimo Bottura. Attesissima, ça va sans dire, la performance del pluripremiato chef modenese, non ha certo deluso le aspettative.

“Chiudiamo con soddisfazione l’ottava edizione de Le Strade della Mozzarella che ha confermato il successo di questo format che entusiasma appassionati e addetti ai lavori – ha affermato Domenico Raimondo, Presidente del Consorzio di Tutela – Ora siamo già proiettati ai prossimi eventi, Tutto Food e soprattutto Expo 2015, dove saremo impegnati con una serie di iniziative mirate, come sempre, a promuovere al meglio questo straordinario prodotto: la Mozzarella di Bufala Campana DOP”.

Chiusura in grande stile con il party finale all’Oleandri Resort; protagonista ancora una volta, insieme alla Mozzarella DOP, la pizza napoletana. Partner d’eccezione l’inimitabile Champagne Bruno Paillard, semplicemente uno dei migliori vini al mondo.