L’ASSESSORE PAGLIARO: “ANCHE QUEST’ANNO PIAZZA HA PRENOTATO LA SALA DEL MUSEO CIVICO PER LANDOLFI”

A margine dell’incontro fra pochi intimi ritrovatisi per gli auguri per il nuovo anno di Piazza e Landolfi dopo quelli del vecchio anno di Zannini, interviene l’Assessore di Mondragone Antonio Pagliaro.

Il consigliere Giuseppe Piazza? Altro anno, stessa storia… Non vi era alcun dubbio che anche quest’anno Piazza avesse prenotato la sala conferenze del Museo civico per Landolfi, evidentemente impegnato in altre faccende. Se il consigliere Piazza, poi, ritiene che possano interessare ai mondragonesi le sue elucubrazioni mentali volte a dimostrare presenze amministrative in Città riconducibili indirettamente al Sindaco Giovanni Schiappa, cerchi di essere più preciso rispetto al punto di partenza, in quanto sbaglia di almeno altri cento anni! Con fermezza e serietà possiamo affermare che il Sindaco Giovanni Schiappa non “bazzicava la segreteria di Mario Landolfi e diceva sempre di si” e, a differenza appunto dell’ex assessore ai rifiuti Piazza,  frequentava tale luogo come altri a Caserta, Napoli e Roma per riunioni ed incontri politici difendendo un’idea, la stessa che con determinazione – anche alla vigilia della presentazione delle candidature a Sindaco ed al Consiglio comunale del 2012 – difese nel non accettare l’alleanza fra lo stesso Landolfi e Zannini, assumendosene con determinazione e coraggio la responsabilità e ricevendone il pieno riconoscimento dai mondragonesi. Infine, serve la giusta ironia di chi conosce ormai da qualche tempo Giovanni Schiappa per dubitare, con il dovuto rispetto nei confronti della figlia e della moglie, che lui potesse dire “luce dei miei occhi” non ad un rappresentante del gentil sesso (come Piazza pubblicamente afferma), ma evidentemente il consigliere Piazza qui si è un po’ imbrogliato“.

Salvatore Di Rienzo, portavoce del Sindaco e dell’Amministrazione comunale di Mondragone