L’Arte Norcina d’Eccellenza

Una storia moderna con il rispetto per una tradizione antica.

Parlare di salumi vuol dire ricordare subito sapori e profumi che da tempo immemorabile stuzzicano il palato di tutti quelli che apprezzano il gusto e la qualità delle carni suine.

Parlare di qualità è indispensabile quando si vogliano gustare salumi degni di questo nome e non semplici insaccati insaporiti senz’arte, perchè proprio la qualità delle carni è l’elemento fondamentale per la riuscita di questi prodotti.

In Campania, l’allevamento dei suini, la macellazione e la lavorazione delle carni appartengono a tradizioni antichissime che in alcune località sono state tramandate di padre in figlio e hanno raggiunto un livello di competenza e professionalità difficile da eguagliare.

Con questa tradizione e da questa esperienza nasce Tomaso Salumi, un marchio di salumi di qualità che li distribuisce per il piacere dei buongustai. I migliori suini, selezionati presso produttori che seguono ancora metodi di allevamento naturali, raggiungono il Comune di Faicchio, bella cittadina del Sannio Beneventano, dove vengono macellati e le parti nobili della carne vengono lavorate secondo metodi artigianali che conferiscono alle carni colore e sapore inconfondibili. Prosciutti, fiocco, capicollo, lonzino, pancette, salami di vario tipo, porchetta, sono preparati con maestria e stagionati seguendo i metodi antichi dei macellai e norcini beneventani, per ottenere prodotti capaci di sollecitare tutti e cinque i sensi e ricordare immagini ed emozioni che vanno al di là del gusto.

La famiglia Tomaso già da due generazioni è impegnata nell’arte della norcineria, da sempre animata da una grande passione per il proprio lavoro e da una spiccata intraprendenza, che nel Duemila ha portato Eugenio, l’attuale proprietario, ad ampliare l’attività di famiglia facendole raggiungere traguardi di primo piano.

L’esperimento riesce e ben presto la fama del Culatello del Matese, che rivaleggia in bontà con i cugini del Nord, supera i confini della Campania. Il successo non basta però a placare lo spirito di iniziativa di Eugenio che decide di lanciarsi in una nuova impresa: la produzione di salumi derivati dall’allevamento della pregiata razza suina “nero casertano” a lungo dimenticata ma capace di dare carni dal sapore unico. Con l’aiuto della famiglia Tomaso, nasce così la nuova linea di prodotti “I Neri del Duca” che si affaccia alla già affermata “I Piaceri del Duca”. I prosciutti, i salami, le soppressate non smettono di suscitare l’approvazione dei buongustai e della critica che non ha mancato di esprimere i propri pareri positivi in numerosi articoli apparsi su importanti riviste enogastronomiche, che hanno contribuito ad accrescere la notorietà della ditta Tomaso Salumi.

di Antonino Calopresti