L’Alfa Romeo Giulia dei Carabinieri: bolide da 300km/h

Le due nuove vetture saranno utilizzate presso i Comandi Provinciali Carabinieri di Roma e Milano, destinate per speciali interventi quali il trasporto di organi e sangue, oltre che per i servizi di scorta in occasione di cerimonie istituzionali.

Gli autisti di dette vetture hanno seguito un corso particolare per essere abilitati alla guida di queste potenti veicoli.

Tra le dotazioni specifiche si segnalano il defibrillatore, speciali unità portatili di raffreddamento, predisposizione radio, sistema Odino, dispositivi supplementari di emergenza, porta arma lunga e torce led ricaricabili collocate nell’abitacolo.

Equipaggiata con il nuovo motore 2.9 BiTurbo benzina da 510 CV – totalmente in alluminio e ispirato da tecnologie e competenze tecniche Ferrari – la Nuova Giulia Quadrifoglio assicura prestazioni straordinarie: velocità massima di 307 km/h, accelerazione da 0 a 100 km/h in appena 3,9 secondi e una coppia massima di 600 Nm.

di Antonino Calopresti