Laghetti di Castel Volturno

 


CASTEL VOLTURNO- Tommaso Morlando
Laghetti di Castel Volturno http://espresso.repubblica.it/dettaglio/campania-profondo-nero/2107997//0

Nel 2007, finalmente riuscimmo a far partire una gara, per la caratterizzazione delle acque di tali specchi d’acqua che erano le risultanze di  cave abusive aperte negli anni ’70 e ’80,spesso gestite dalla camorra, si scavava per estrarre la sabbia usata per la cementificazione…”sempre” abusiva.

Su queste cave per anni si era interessata la magistratura con il valentissimo Procuratore dott.  Donato Ceglie. Inoltre il Ministero dell’Ambiente era intervenuto con commissioni d’accesso, di cui conserviamo verbali, e si stabilì che su tali specchi d’acqua si scaricavano rifiuti tossici, era sindaco della città Mario Luise, usci uno speciale anche su Famiglia Cristiana. Fu considerato sito d’interesse nazionale. Ma “legalmente”  non era possibile nessun recupero al territorio se su tali specchi d’acqua non venisse fatta una caratterizzazione che per legge la deve eseguire lo Stato, se la eseguono i privati non ha valore. Ecco perché l’inizio della caratterizzazione assume importanza…se gli esami risultano buoni …possiamo inserire questa zona in un futuro progetto di recupero ambienta come un Parco a Tema….diversamente…(bonificare…).

 

Come assessorato all’ambiente firmammo il documento per l’inizio dei lavori, nello stesso tempo riuscimmo ad ottenere un altro importante risultato:  far chiudere delle cave di sabbia che inspiegabilmente,da oltre 30 anni, nonostante l’impegno di controllo della magistratura, “questi” continuavano a ricevere regolari autorizzazioni dagli enti preposti.

 

In merito vi furono incontri istituzionali presso l’Unità di Crisi provinciale , con relativi verbali e finalmente iniziarono i prelievi senza non poche difficoltà.

 

Alla fine il lavoro finì e mi fu inviato un documento (allegato), che spiegava il buon lavoro fatto da questa importante società altamente specializzata, e si era in attesa dei risultai.

 

Finché sono rimasto in carica come assessore all’ambiente del comune di Castel Volturno ( aprile 2008) e nonostante solleciti non ho ricevuto i risultati delle analisi in oggetto. Anzi in quel periodo partì anche la caratterizzazione a terra ed in tal senso ebbi vari incontri con l’Ing. Pisapia del Commissariato alle bonifiche. In seguito e fino al mese scorso, ho continuato a chiedere di tali risultati sia attraverso la stampa sia privatamente…NULLA!

Adesso esce fuori lo “scandalo” ….e viene riferito che il comune e gli altri Enti erano informati…si aspetterà settembre per rendere noti i risultai…ma nel frattempo la gente continua a consumare prodotti di quelle terre…e anche gli allevamenti usano quell’ acqua…e nonostante una denuncia nazionale …tutti zitti!!! Ma sono impazziti? I cittadini hanno diritto di sapere che cosa succede …siamo all’assurdo…nella terra di nessuno tutto è possibile!

 

Tommaso Morlando

(dirigente regionale Idv)

 

About Fabio Corsaro

Ho 22 anni e da quasi 3 primavere sono giornalista pubblicista. Dirigo la splendida redazione di Informare, di cui faccio parte dai miei teneri 16 anni. Sono laureato presso l’Università di Salerno in Scienze della Comunicazione e, in virtù della specialistica, mi appresto a fare esperienze internazionali (non ricordatelo a mia mamma). Per il resto avanti con un detto che non muore mai... Per aspera ad astra!