Ladri stranieri da mesi tengono sotto scacco il territorio di Pinetamare

Informareonline-ladri-criminali-pinetamare

Accento tipicamente straniero, mentre minacciavano : “Italiano di merda non uscire che ti ammazzo”  

Sono armati di pistole, mazze di ferro, incappucciati e con la solita Mercedes grigia, con lettere iniziali CW….
Da mesi indisturbati, colpiscono nella prima mattinata, forse conoscendo i turni delle forze dell’ordine in pattugliamento.
Abbiamo inserito la foto dell’auto e il filmato della stessa auto.

Oggi siamo ritornati sull’argomento del furto d’auto capitato a Castel Volturno/Pinetamare, incontrando il giovane  proprietario dell’auto: era completamente stravolto, un auto comprata con tanti sacrifici distrutta con cattiveria gratuita ma principalmente per intimidire.

Allora puoi darci maggiori indicazioni?
Il giovane proprietario:Certo, ma sono distrutto, e tutto capita in un momento in cui sono anche senza lavoro (è cuoco) , ma devono prenderli, non è giusto ciò che hanno fatto, hanno distrutto con le mazze di ferro tutti i vetri, unicamente per intimidirci“.

Ma che ora era? “Poco prima delle 7,00 anche se era ancora buio, abbiamo gridato ma ci hanno minacciato e indisturbati hanno continuato….abbiamo avvertito le forze dell’ordine ma non è venuto nessuno…

Abbiamo tentato di consolarlo, anche se inutilmente, i nostri ragazzi presenti in redazione sono rimasti molto scossi e colpiti per ciò che era capitato ad un loro coetaneo, completamente avvilito e sfiduciato.. Adesso abbiamo il dovere come cittadini d’intervenire, di non lasciare da solo questo ragazzo e tutti coloro che si sentono indifesi.

Noi abbiamo esaurito parole e fiducia, per cultura e valori continuiamo ad avere fede nelle Istituzioni, ma senza un riscontro immediato e  concreto delle stesse, sarà difficile  evitare strumentalizzazioni e iniziative pericolose.

Tommaso Morlando
Giornalista-Editore
tommaso.morlando@libero.it

L’auto dei ladri in azione il 12 gennaio 2017
L’auto dei ladri criminali in azione
L’auto distrutta perchè i proprietari erano intervenuti…
Una delle auto derubate…

 

About Tommaso Morlando

Giornalista pubblicista - Fonda il "Centro studi officina Volturno" nel 2002 e di conseguenza anche il Magazine INFORMARE. In un territorio "difficile" è convinto che attraverso la cultura e l'impegno civico sia possibile testimoniare la legalità contro ecomafie e camorra. Liberi e indipendenti da ogni compromesso personale e partitico. Il nostro scopo è quello di fare corretta e seria informazione, dando voce ai più deboli e alle "eccellenze" dei nostri territori che RESISTONO. Abbiamo una storia ancora tutta da scrivere e da raccontare, ma la faranno i nostri giovani...ormai il seme è germogliato e la buona informazione si sta autodiffondendo.