La società invecchia e l’aumento della popolazione anziana porta il n/s sistema sanitario ad una grossa difficoltà

imagesCristiani per servire

http://digilander.libero.it/cristianiperservire

e-mail previtefelice@alice.it

 

 

 

Il Presidente
La società invecchia e l’aumento della popolazione anziana porta il n/s sistema sanitario ad una grossa difficoltà, mentre domina la rapina come quanto è accaduto a quella Signora anziana di Roma malmenata per pochi euro.
Questo dato statistico, l’invecchiamento della società, ci dice che la vita media di una persona in Italia è di 87 anni, una delle più alte nel mondo.
Gli ultra 65enni sono 14 milioni, il 15% della popolazione è anziana e nel 2025 sarà del 25%, sono 1,3 milioni le persone affette da demenza di natura senile e la statistica ci fornisce la notizia che nel 2050 arriveranno ad essere 2,3 milioni, mentre in Europa sono circa 7,5 milioni e nel mondo circa 35/36 milioni, ma i numeri saranno destinati a crescere nel tempo.

 

Nell’incontro recente avvenuto a Roma al Santuario del Divino Amore nel Convegno dal tema “L’alleanza tra le generazioni per un nuovo umanesimo”, ha spiegato il Vescovo Ausiliare di Roma Mons. Lorenzo Leuzzi Presidente della Commissione della Salute della CEI nella tematica “Scegliere di parlare dell’invecchiamento”, ci permette di entrare nel vivo del Giubileo della Misericordia, dove infatti papa Francesco “ ci invita continuamente a superare la cultura dello scarto e a favorire la cultura dell’incontro tra generazioni ed è il cuore del Vangelo della Misericordia”.

 

Ecco questa opportunità che viene offerta dall’incontro tra generazioni, riprendendo ancora le parole di papa Francesco, monsignor Leuzzi ha ricordato: “L’uomo non è una monade, ma vive in una comunità che gli conferisce dignità e stabilità. LaPastorale della Salute deve farsi carico di garantire nella Chiesa e nella società la dignità della persona umana promuovendo la sua salute come manifestazione di una appartenenza generazionale che precede ogni giudizio funzionale”.

Infatti spesso l’anziano viene lasciato solo, considerato solo, molto impropriamente un peso economico !

 

Purtroppo oggi nell’anno di grazia 2015 siamo in presenza di una società che considera la gente, specie gli anziani, come una cosa ”usa e butta”, quindi diventa fondamentale educare, specie le nuove leve, a situazioni dove si deve parlare di aiuti all’altro, di altruismo, di solidarietà e non di affetto verso il mondo animale che rispettiamo, dove l’essere umano ha più diritto, o quanto meno, tutti hanno diritto a vivere in sicurezza, come quella Signora di Roma rapinata e malmenata per pochi euro ( notizia del TG! 25.09.2015 ).

 

Purtroppo si va dicendo sulla Sanità che vi sono ulteriori tagli a “ spese inutili”e questo “pensiero diabolico” diventa un rischio per la vita dei più deboli, degli emarginati, del mondo della sofferenza e della disabilità, diventando una situazione precaria per gli anziani che aumentano nel tempo, specie di malattie croniche spesso oggetto importante della terza età, delle cardiopatie, del diabete che imperversa, anche tagli nei farmaci, esami clinici, causando un aumento della disabilità senile del 60% circa.

 

Altra tematica sono le malattie senili, come l’ Alzheimer che in Italia ne soffre circa 1 milione e 200 mila e nel mondo 44 milioni e diventa importante la ricerca scientifica come evidenziamo nelle n/s Petizioni al Parlamento Italiano ed Europeo e che costituisce una grande possibilità per il malato, la sua famiglia e le strutture sanitarie : Petizione 2013 .

 

Sarebbe opportuno garantire agli anziani d’oggi e quelli del futuro una vita dignitosa creando anche Case di Riposo per le persone anziane dirette da Ordini Religiosi, come quelle gestite dalle RR Suore Figlie di San Camillo ( di Sant’Alfio (CT) che posso assicurare, perché vi abito da tempo dove sono intense cure, assistenza infermieristica nel motto “ servizio nel ministero spirituale e corporale esercitato anche con il rischio della vita”.

 

Ormai è vicina la data del 4 ottobre, giorno che aprirà la XIV Assemblea Generale Ordinaria del Sinodo dei Vescovi sulla Famiglia dal titolo “ La vocazione e la missione della Famiglia nella Chiesa e nel mondo contemporaneo”, proprio nell’Anno delGiubileo Straordinario della Misericordia voluto da Papa Francesco che si svolgerà dall’8 dicembre l 20 novembre 2016.

 

Da tempo abbiamo auspicato una speciale attenzione al mondo della sofferenza e del dolore racchiuso dall’accoglienza della vita fino al suo declino :

http://it.radiovaticana.va/news/2014/08/29/cristiani_per_servire_pi%C3%B9_attenzione_ai_disabili/1105415 in una sintesi più profonda ed autentica : rispetto della dignità dell’uomo, di ogni uomo !

 

E con le sagge parole del Santo Giovanni Paolo II° :” Andiamo avanti con speranza

 

Previte

http://digilander.libero.it/cristianiperservire

La nostra Associazione per la promozione sociale costituita nel maggio del 1994 non ha richiesto nè gode di contributi economico-finanziari palesi od occulti.