La musica classica approda sul grande schermo Al Duel Village quattro concerti imperdibili

locandina 5 febbraio (1)

MERCOLEDI’ 5 FEBBRAIO OMAGGIO A  Johannes Brahms e Igor Stravinskij

La musica classica approda sul grande schermo con MusicEmotion e la Filarmonica della Scala. Dal 5 febbraio al 9 aprile al Duel Village di Caserta ben quattro concerti, quattro eventi unici, diretti da Daniel Harding, Myung-Whun Chung, Daniele Gatti e Gianandrea Noseda. Se la musica è un rito. Al cinema diventa spettacolo. Si parte mercoledì 5 febbraio con due dei giovani interpreti più in vista del panorama musicale internazionale, Daniel Harding, insignito del Premio Abbiati come miglior direttore del 2011, e Lars Vogt, uno dei maggiori pianisti della sua generazione, che daranno vita a due partiture imprescindibili del repertorio sinfonico:  il Concerto per pianoforte e orchestra n.1 in re min. Op.15 di Johannes Brahms e ‘Le sacre du printemps’ di Igor Stravinskij. Due punti fermi della musica classica e particolarmente rappresentativi di due fasi storiche di profonda trasformazione: l’Ottocento post beethoveniano e il primo Novecento che ha generato i movimenti d’avanguardia. A introdurre il concerto, il regista Francesco Micheli, direttore artistico di Macerata Opera Festival, che farà entrare lo spettatore nel cuore del Teatro alla Scala (con la possibilità di vedere luoghi off-limits per il pubblico in sala come il retropalco e l’area dei camerini) e intervisterà direttori d’orchestra, solisti, professori della Filarmonica e critici musicali. Sarà così possibile non solo inquadrare storicamente i brani presentati, ma anche essere coinvolti venendo a contatto con i musicisti e con il più importante teatro del mondo. Il cinema consentirà insomma di abbattere la barriera che solitamente divide pubblico e artista.

 

 

Il trailer  http://www.youtube.com/watch?v=DaY4_E8AY6o

 

Prevendite già attive al Duel Village

About Tommaso Morlando

Giornalista pubblicista - Fonda il "Centro studi officina Volturno" nel 2002 e di conseguenza anche il Magazine INFORMARE. In un territorio "difficile" è convinto che attraverso la cultura e l'impegno civico sia possibile testimoniare la legalità contro ecomafie e camorra. Liberi e indipendenti da ogni compromesso personale e partitico. Il nostro scopo è quello di fare corretta e seria informazione, dando voce ai più deboli e alle "eccellenze" dei nostri territori che RESISTONO. Abbiamo una storia ancora tutta da scrivere e da raccontare, ma la faranno i nostri giovani...ormai il seme è germogliato e la buona informazione si sta autodiffondendo.