ITRI: Il presidio locale di Libera organizza un incontro pubblico sul riutilizzo dei beni confiscati e sequestrati.

“La rivincita contro le mafie: il riutilizzo sociale dei beni confiscati” è il titolo dell’incontro pubblico organizzato dal Presidio Libera di Itri venerdì 29 luglio alle ore 20.30 in Piazza Sandro Pertini, allo scopo di informare tutta la cittadinanza sul “Regolamento per la destinazione e l’utilizzo dei beni sequestrati o confiscati” approvato nel piccolo Comune pontino dal Commissario Prefettizio dott.ssa Raffaella Vano.

 

Libera. Associazioni, nomi e numeri contro le mafie” è nata il 25 marzo 1995 con l’intento di sollecitare la società civile nella lotta alle mafie e promuovere legalità e giustizia. Attualmente è un coordinamento di oltre 1500 associazioni, gruppi, scuole, realtà di base, territorialmente impegnate per costruire sinergie politico-culturali e organizzative capaci di diffondere la cultura della legalità.

Su queste basi e con queste finalità il 25 maggio 2013 viene istituito il presidio di Itri, che pone la propria attenzione tra le altre cose anche ai beni oggetto dell’incontro.

 

“Il presidio – afferma la referente locale di Libera Mariangela Ruggieri – ritenendo indispensabile una gestione trasparente nell’assegnazione dei beni sequestrati o confiscati alle mafie, si è speso per far approvare dal Commissario Prefettizio dott.ssa Raffaella Vano il “Regolamento per la destinazione e l’utilizzo dei beni sequestrati o confiscati” elaborato da Libera a livello regionale, facendo così di Itri il primo comune del sud pontino, e il secondo del Lazio dopo Aprilia a renderlo esecutivo. Tali beni costituirebbero in concreto una risorsa per il territorio, un’opportunità di sviluppo e di crescita civile. Insomma, attraverso l’attuazione del regolamento si consoliderebbe il rapporto di fiducia dei cittadini nelle istituzioni e, quindi, si rafforzerebbe le democrazia”.

 

Ospiti della serata il vicepresidente di Libera Davide Pati e i giornalisti Francesco Furlan e Adriano Pagano della testata giornalistica on line H24notizie.com i quali presenteranno la delicata situazione dei beni sequestrati nel sud pontino.

 

L’incontro si concluderà con il concerto del gruppo musicale “V FOR TRITONES”, un progetto nato nel 2012 che ri-arrangiando hit dei mitici anni ’60 si propone una mediazione tra passato e presente alla ricerca dell’ottimismo che caratterizzava i tempi d’oro di quegli anni.

 

Federica Saccoccio

federica.saccoccio@yahoo.com

fotolocandina 29 luglio v for tritones

 

About Redazione Informare

Magazine mensile, gratuito, di promozione culturale edito da Officina Volturno, associazione di legalità operante in campo ambientale, sociale e culturale.