Itc Terra di Lavoro.

Al Caffè letterario il libro di Paolo Farina

E’ in programma per giovedì 7 aprile alle 16,30 al Caffè letterario dell’Itc Terra di Lavoro di Caserta la presentazione del libro di Paolo Farina “Al voto dalle parti di Gomorra” edizioni Palomar. All’incontro, promosso dall’Istituto casertano, parteciperanno con l’autore, il preside Carmine Aurilio e la professoressa Miresa Manganiello coordinatrice delle attività culturali dell’istituto. Quindi, il poeta Bernardo Venditti che leggerà alcuni brani del libro mentre a porre domande all’autore saranno gli alunni delle classi III A e V D insieme alla professoressa Marica Russo.

Il Libro

Quanti modi ci sono per amare la propria terra, la propria gente? Diversi o, almeno, non ce n’è solo uno. Mettere alla berlina tanto i difetti genetici quanto le nuove cafonerie, può essere duro da leggere, ma è utile ed è soprattutto un atto d’amore e poi apre il dibattito: accende i riflettori su una terra della quale per anni s’è ignorato tutto… mentre adesso, improvvisamente, tutti sembrano conoscerne le fioche luci e le vastissime ombre. Dieci capitoli di corsa a perdifiato, nei quali si raccontano la vita di una città del Sud al tempo delle elezioni, le sue dinamiche e le sue miseria. Una scrittura senza filtri né buonismi ma che non rinuncia a delineare una differente idea di comunità. Un’istantanea tagliente, sagace, ironica. Uno scritto polemico e narcisista, che punta a smuovere le coscienze e a dividere, come dovrebbe fare ogni pamphlet che si rispetti.

Comunicazione ITC

About Tommaso Morlando

Giornalista pubblicista - Fonda il "Centro studi officina Volturno" nel 2002 e di conseguenza anche il Magazine INFORMARE. In un territorio "difficile" è convinto che attraverso la cultura e l'impegno civico sia possibile testimoniare la legalità contro ecomafie e camorra. Liberi e indipendenti da ogni compromesso personale e partitico. Il nostro scopo è quello di fare corretta e seria informazione, dando voce ai più deboli e alle "eccellenze" dei nostri territori che RESISTONO. Abbiamo una storia ancora tutta da scrivere e da raccontare, ma la faranno i nostri giovani...ormai il seme è germogliato e la buona informazione si sta autodiffondendo.