Il grande evento europeo Italy-China Innovation Forum

Vi avevamo già anticipato dopo il nostro speciale su FUTURO REMOTO svoltosi a Piazza Plebiscito che Città della Scienza avrebbe continuato la sua mission con altri appuntamenti ricchi di cultura, volti al progresso e ad un nuovo sguardo verso il futuro. Ebbene, si è conclusa con enorme successo giovedì 27 ottobre l’edizione 2016 dell’Italy – China Science, Technology and Innovation Week, svoltasi a Città della Scienza. L’iniziativa rientra nell’ambito delle azioni di apertura internazionale dell’ecosistema della ricerca e dell’innovazione promosse dalla Giunta De Luca, con l’obiettivo di promuovere partenariati tecnologici, produttivi e commerciali tra i due Paesi. Oltre 1.600 le realtà italiane coinvolte – tra cui 350 campane- e 500 quelle cinesi, in rappresentanza del mondo dell’economia, della finanza, delle istituzioni, dell’innovazione tecnologica e delle imprese. Alla cerimonia di apertura dell’Innovation Forum sono intervenuti, tra gli altri, il ministro della Scienza e della Tecnologia della Repubblica Popolare Cinese, Wan Gang, e il ministro dell’Istruzione italiano, Stefania Giannini.

Il programma dell’edizione 2016 è stato caratterizzato dal forte ruolo giocato dalla Regione Campania come aggregatore delle altre regioni italiane nelle iniziative di apertura e cooperazione tecnologica verso la Cina, in particolare sui temi della valorizzazione del capitale umano e delle smart city.

Centrale il ruolo delle tematiche legate alla creazione di imprese innovative e ai talenti: oltre 200 gli attori coinvolti nella prima edizione dell’Italy China Best Startup Showcase. Startup, rappresentanti dei fondi di investimento, banche, incubatori tecnologici, operatori finanziari italiani e cinesi si sono proficuamente confrontati, nel corso una serrata sessione di pitch, che ha messo in luce talenti e progetti d’impresa in fase di avvio ma con grandi potenzialità di mercato.

A conclusione dei due giorni di attività, si è tenuto l’incontro bilaterale tra l’assessore all’internazionalizzazione, innovazione e startup della Regione Campania, Valeria Fascione e il ministro Wan Gang, per condividere i risultati della manifestazione e tradurli in nuove opportunità di collaborazione.

Wan Gang ha espresso grande soddisfazione per la riuscita dell’edizione 2016 e in accordo con il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca italiano, ha rilanciato la volontà di rafforzare la cooperazione tra Italia e Cina, attraverso la creazione in Campania del China Italy Maker Space dedicato alla diffusione della Manifattura 4.0. Si tratterebbe del primo centro congiunto italo-cinese a livello europeo per la fabbricazione digitale. L’obiettivo è promuovere la cooperazione bilaterale per incrementare lo sviluppo dell’artigianato digitale, la robotica, la manifattura 4.0 e la cultura d’impresa.

Il China-Italy Maker Space agirà in sinergia con il nuovo Centro italo-cinese per il Trasferimento tecnologico, la cui nascita è stata ufficializzata ieri, attraverso la firma dell’accordo tra Università degli Studi di Napoli “Federico II”, Università degli Studi di Bergamo, Città della Scienza e Netval, Network per la Valorizzazione della ricerca universitaria.

Altri spunti di conversazione tra l’assessore e il ministro sono stati il pacchetto di incentivi all’attrazione degli investimenti messa a punto dalla Giunta De Luca e la valorizzazione dell’offerta culturale della Campania in grado di intercettare il grande flusso di visitatori proveniente dalla Cina.

«Siamo molto soddisfatti dei risultati di questo Forum sull’Innovazione – ha dichiarato l’Assessore all’Innovazione e Internazionalizzazione Valeria Fascione – frutto di un intenso anno di lavoro, che ha portato alla firma di importanti accordi di cooperazione in ambito scientifico, tecnologico ed industriale per la Campania, tra cui l’avvio del Programma di Promozione del Made in Campania, in collaborazione con la First Italy di Hong Kong. L’attenzione posta dal Governo cinese alle politiche volte alla promozione di start-up innovative, alla manifattura 4.0 e alla valorizzazione dei talenti trova piena corrispondenza nella strategia “Campania Competitiva” che come Giunta De Luca stiamo portando avanti con grande determinazione e siamo pronti a raccogliere l’invito del Ministro Giannini e del Ministro Van Gang ad assumere come Regione Campania un ruolo di leadership anche verso altre regioni per rafforzare ancora di più la cooperazione tra i due Paesi».

di Rossella Bicco