Terremoto ad Ischia, 2 morti e 39 feriti. Si continua a scavare sotto le macerie

Terremoto Ischia

Una forte scossa di terremoto ha colpito l’isola di Ischia, di magnitudo 3.6 (poi ricalcolata di magnitudo 4), con una profondità di 10 km, alle ore 20:57 del 21 agosto 2017.

Ci sono stati crolli e danni alle abitazioni sopratutto a Casamicciola, una paesino dell’isola con 8.286 abitanti. Per ora il numero di vittime è di due, la prima una donna anziana colpita dai calcinacci della chiesa di Santa Maria del Suffragio, la seconda è un’altra donna trovata morta sotto le macerie di un’abitazione. Il numero di feriti è di 39, per fortuna nessuno in codice rosso.

Sgomberato l’ospedale Rizzoli di Lacco Ameno, dove si sono verificati crepe e danni alle pareti: i soccorritori hanno cercato una sistemazione adeguata per gli ammalati.  Cinque pazienti in terapia intensiva sono stati trasferiti bordo a di eliambulanze nella Rianimazione del Cardarelli di Napoli.

Il 28 luglio 1883, un terremoto nelle stessa zona provocò più di 2000 morti e distrusse il comune di Casamicciola.

 

Ecco le immagini dei crolli nei paesi dell’Isola:

 

About Redazione Informare

Magazine mensile, gratuito, di promozione culturale edito da Officina Volturno, associazione di legalità operante in campo ambientale, sociale e culturale.