Libreria iocisto : presentazione libro “L’altra madre” di Andrej Longo

Martedì 21 giugno 2016 H 19:00
Alla libreria di tutti iocisto in Via Cimarosa, 20 (Piazza Fuga) incontro con lo scrittore Andrej Longo che ci parlerà del suo romanzo “L’altra madre” appena pubblicato con Adelphi.
Partecipa all’evento anche l’attrice e socia fondatrice di iocisto Rosaria De Cicco.
Lo scrittore ischitano, saltuariamente pizzaiolo, conoscitore profondo dei “diavoli” che abitano la nostra città torna con un nuovo romanzo in libreria. Un pomeriggio in una strada del Vomero, due vite si incroceranno in modo tragico: e una madre deciderà di fare giustizia.

IL LIBRO
“Napoli, ancora una volta – con gli uomini e le donne che la abitano, e che Andrej Longo
ci racconta come sono: truci e feriti, crudeli e generosi”

Genny ha sedici anni e lavora in un bar dalle parti di via Toledo; gli piace giocare a pallone e fare il buffone sul motorino. Perché, dicono gli amici, come lo porta lui, il mezzo, non lo porta nessuno. Tania di anni ne ha quindici, va ancora a scuola e dorme in una stanza che «tiene il soffitto pittato di stelle»; le piacciono le scarpe da ginnastica rosa e i bastoncini di merluzzo. La madre di Genny «ha quarant’anni, forse pure qualcuno in meno, ma il viso è segnato da certe occhiaie scure che la fanno sembrare più vecchia»; passa le giornate a fare gli orli ai jeans: venti orli ottanta euro; ogni tanto si interrompe, prende le carte e fa i tarocchi; e ogni tanto, quando non riesce a respirare, si attacca all’ossigeno. La madre di Tania fa la poliziotta, ha un corpo asciutto, muscoloso, e vicino all’ombelico «la cicatrice tonda di quando l’hanno sparata»; ed è una che se qualcosa va storto non esita a tirare fuori la pistola. Un sabato pomeriggio, in una strada del Vomero, le vite di Genny e di Tania si incrociano in modo tragico: e una madre decide di fare giustizia. A modo suo. Come già in Dieci, con quella scrittura spigolosa e incalzante che riesce, è stato scritto, «a riattivare ciò che giace inerte nel linguaggio collettivo e privato», Andrej Longo ci racconta una certa Napoli, e gli uomini e le donne che la abitano: protervi e feriti, crudeli e generosi.
L’AUTORE
Andrej Longo è nato a Ischia e vive a Roma. È scrittore e sceneggiatore; saltuariamente, fa il pizzaiolo. Con Adelphi ha pubblicato nel 2007 Dieci, che ha vinto il Premio Bagutta,
il Premio Chiara e il Premio Bergamo, nel 2009 Chi ha ucciso Sarah? e nel 2011 Lu
campo di girasoli.

About fulvio mele

Fulvio Mele: Ventenne Giornalista Pubblicista da Marzo 2016 e Vicedirettore di Informare da Giugno dello stesso anno. Diplomatosi al Liceo Scientifico R. Caccioppoli di Napoli. Laureando in Sociologia (scienze sociali) presso la Facoltà della Federico II. Entra nell'associazione "Officina Volturno" nell'agosto 2013. Esordisce come giornalista nel mensile di ottobre 2013, scrivendo una rubrica sui libri, "Leggi che ti passa". "Credo che per essere giornalista bisogna essere curioso e andare oltre le cose; credo che la notizia non si crea ma la si racconta entrandoci dentro, aprendola dall'interno; credo che un vero giornalista scrive di emozioni e di storie, soprattutto dà voce a chi voce non ne ha ; credo che essere giornalista sia uno stile di vita"