Intervenire prima della catastrofe è veramente doveroso

ImmagineIntervenire prima della catastrofe è veramente doveroso.  Anche la pioggia è arrivata ma non all’improvviso. Amministratori, Uffici e dipendenti addetti non avevano provveduto nonostante le piogge continue precedenti. Nemmeno l’Ufficio Stampa, il facebook del sindaco e la brava redattrice, che più volte al giorno tesseva lodi al sindaco.

Ora, dopo giorni dall’ultima pioggia, i tombini delle strade sono ancora coperti da fogliame, senza che nessuno abbia provveduto a pulirle, nemmeno gli operatori ecologici  Eco.car, che scope alla mano vi passano accanto, attenti a seguire la musica online con filo diretto all’orecchio, quasi fosse ornamento di divisa lavorativa.

Berlusconi, anche nella Convencion in Puglia, ove erano più numerosi gli anziani che i giovani, ha telefonicamente parlato di una nuova Forza Italia. Non facciamo ridere i Polli  di ….Renzi.

La vecchia Forza Italia era certamente migliore dell’odierna. Passerà anche Novembre, senza che nulla avvenga, tranne qualche altra nomina illegale, come sempre calata dal cielo dal signore padrone. Non esiste una Segreteria Nazionale, non una Direzione Nazionale, non un Comitato Centrale, nemmeno le Segreteria Regionali, Provinciali e Comunali, come è per tutti i veri partiti.

Mai un Congresso, tutte le nomine calate dall’alto e solo per servi senza voti, mentre in Parlamento vengono portati parenti, amici e propri funzionari per premiarli e per scaricarli dalle proprie tasse. Al momento, vi è solo un padrone, un banchiere incriminato ed un servo accompagnatore di mestiere, ben ripagato con incarichi. Null’altro, il peggio arriverà.

Il padrone sta cercando di salvare solo se, i fatti propri e la propria famiglia. Poi, tutto finirà. Nell’attesa, nessuna attività politica, nessuna opposizione, solo perdite di tempo.

Si distingue del tutto il senatore D’Anna. Deve pulire e disinfestare tutti i ratti politici della provincia di Caserta e Campania. Basti vedere chi sono i parlamentari nominati e senza voti.

Quando candidati con preferenze, sono riusciti a conquistare solo l’ultimo posto, che nemmeno occupano. Crescono gli indagati, gli incriminati e gli arrestati. Per fortuna, è tornata da Londra il consigliere Cicia, ora diventata anche salvacani, pronta per la vice sindacatura, che le compete di diritto e politicamente, anche per la famosa parità. Non a caso, mesi fa, venne costituita la inutile Commissione Comunale Parità, tra l’altro con membri bastonati elettoralmente e non designati dalle varie competenti associazioni. Settembre al Borgo  è stato fatto fallire tra polemiche stupide ed inutili da parte di chi doveva farla continuare e migliorare.

Sugli appalti, anche piccoli, tutti tacciono. Anche quei consiglieri che qualche volta intervengono anche per cose proprie. Devono tutti essere rottamati. Viceversa, gli elettori dovranno votare la Capacchione, divenuta senatrice PD, anche lei senza voti, come quelli di Forza Italia.