Mondragone – L’Associazione “Terra mia” e la lunga attesa per la gestione delle dune.

L’Associazione Terra Mia nei mesi scorsi ha presentato al comune di Mondragone un progetto per la “Conservazione e gestione degli habitat delle dune mondragonesi” proponendosi la riqualificazione ed il consolidamento del segmento dunoso del lungomare di Mondragone in località denominata “Carrarola”.

 

Il 5 Luglio 2016 l’Associazione ha tenuto la prima delle cinque giornate ecologiche previste dalla prima parte per progetto con lo scopo di sensibilizzare la popolazione ad un corretto uso della spiaggia.

Durante l’iter burocratico, però, l’Associazione si è vista assegnare delle aiuole piuttosto che le dune richieste, tra l’altro non sono neanche state indicate quali.

A tutt’oggi il progetto si trova “arenato” e non si riesce ben a capire i motivi di questo ritardo.

L’associazione “Terra mia” affida ad un comunicato la propria amarezza.

“In data 05-04-2016 Ora 11:54:52 con prot. nr. 13747 l’associazione Terramia richiede l’adozione del tratto di Duna compreso tra l’ex area dei pescatori ed il lido “Rio Blu”.

Il giorno 05/07/2016 (giusto dopo tre mesi) veniamo convocati per firmare una convenzione per la “gestione delle aiuole della carrarola”.

Nonostante il gravissimo errore commesso dall’ufficio tecnico e dai politici che hanno seguito l’iter lunghissimo della pratica, i volontari dell’associazione Terramia si sono mostrati disponibili a firmare il documento chiedendo ai dipendenti comunali dove si trovano le aiuole menzionate nella convenzione.

Non avendo ricevuto nessuna risposta abbiamo chiesto lumi ad alcuni esponenti politici dell’attuale maggioranza.

Nel frattempo, in attesa di una risposta, ci siamo messi alla ricerca delle aiuole”.

Mina Iazzetta

Info: minaiazzetta@libero.it