Cancello Arnone: Istituito il Registro dei Donatori di Organi

Donare i propri organi per far sì che altre persone possano continuare a vivere è il gesto d’amore più bello che una persona ed i suoi familiari possano fare. Veniamo al mondo attraverso il dolore e grazie all’amore incondizionato di una mamma ma poi per restare in vita qualcuno ha di nuovo bisogno dell’amore incondizionato di un’altra persona che, nel momento in cui sta per lasciare la sua vita terrena, sceglie di donare parte del proprio corpo e, così facendo, è come se partorisse nuove vite, anche questa volta attraverso il dolore di chi abbandona questa vita ma anche di chi resta e cioè i familiari.

Il gesto d’amore del giovane Pasquale Petrella che, qualche mese fa, a soli 24 anni, ha perso la vita in un tragico incidente tra Sant’Andrea del Pizzone e Cappella Reale e, non dimentichiamolo mai, anche dei suoi familiari, ha obbligato la comunità cancellese ad un momento di riflessione sull’importanza della donazione di organi e sulla sicurezza stradale ma ha posto anche una serie di interrogativi sulle cause all’origine di tali sciagure.

Alla manifestazione commemorativa in onore di Pasquale Petrella, voluta dall’amico fraterno di Pasquale, Francesco Merenda, sono intervenuti: il Dott. Vincenzo Schiavone, Primario e Responsabile del Reparto di Rianimazione della clinica “PINETA GRANDE”; il Dott. Gennaro Oliviero, Consigliere della Regione Campania, nonché Presidente di Commissione Consiliare; il Dott. Pasqualino Emerito, Sindaco del comune di Cancello ed Arnone; la dott.ssa Rosamaria Paolella, Assessore alla Cultura e Pari Opportunità del comune di Cancello ed Arnone.

Il dott. Vincenzo Schiavone nel suo sentito intervento ha descritto il momento in cui, secondo la scienza medica, l’anima lascia il corpo e che equivale alla morte cerebrale ed il triste compito per un medico di doverlo comunicare ad un genitore.

Al medico che ha poi seguito la procedura dell’espianto degli organi di Pasquale, precisamente cuore, fegato e reni è toccato il compito di comunicare ai suoi genitori le province in cui erano andati gli organi, a questo punto la mamma gli ha chiesto “Ma allora il cuore di Pasquale è ancora vivo?”. “In questa risposta – ha concluso il Primario Vincenzo Schiavone – è racchiuso il valore della scelta della donazione degli organi ma anche la gratificazione per il lavoro che svolgo”.

Resta comunque un triste bilancio la perdita di queste giovani vite umane.

La coraggiosissima mamma di Pasquale ha tenuto a ricordare anche le altri due giovani vite spezzate in circostanze simili, il 21 enne Costantino Palma e la 24 enne Rachele Della Corte che hanno lasciato questo mondo terreno appena un mese fa, perchè rimasti coinvolti in altri due incidenti stradali avvenuti sulle strade di Cancello Arnone.

Per evitare queste sciagure è fondamentale portare avanti, in collaborazione con gli altri comuni della Provincia,  campagne di sensibilizzazione sulle norme per la sicurezza stradale così come è altrettanto importante coinvolgere anche altri comuni ad istituire il Registro dei Donatori di Organi, ma bisogna pur dire che molte tragedie si sarebbero potute evitare se chi di competenza si fosse preso carico di sistemare alcuni tratti di strada molto a rischio che, data la presenza di buche e dislivelli, sono, spesso, la causa di gravi incidenti.

Chi intende iscriversi al Registro può recarsi al Comune di Cancello per compilare il modulo di adesione.

Girolama – Mina Iazzetta

Info: minaiazzetta@libero.it