Sosta a pagamento – Il parere dell’esperto in viabilità.

Mondragone. Sulla sosta a pagamento vi sono novità. Abbiamo chiesto al dott. Alfonso Attanasio, esperto in viabilità, di esprimere, a tal proposito,  il suo pensiero: “Con delibera n. 88 del 29/6/2016 avente per oggetto: servizio gestione soste a pagamento, la Giunta comunale ha deliberato di individuare nel Comando della Polizia Municipale  la struttura organizzativa a cui demandare la competenza del servizio dei parcheggi a pagamento sul territorio, in sostituzione della Ripartizione Tecnica e Urbanistica, nominando quale responsabile unico del procedimento il Comandante pro tempore per lo svolgimento di tutti i compiti, in quanto il servizio in questione andrà in scadenza il 31 luglio 2016. Di dare atto allo stesso nuovo responsabile del procedimento, nelle more dell’approvazione del piano esecutivo di gestione 2016, le procedure di gara per un suo successivo rinnovo.  A questo punto – prosegue – molti cittadini si chiedono:

Per quanto riguarda il rinnovo dell’abbonamento sarà usato lo stesso metodo, ovvero il cittadino mondragonese è costretto a fare tre abbonamenti uno per ogni zona (zona mercato- centro città e zona mare)?

Perché invece non fare un unico abbonamento, anche pagando di più per avere il vantaggio di fare usufruire della  sosta su tutto il territorio mondragonese?

Perché oggi per andare al mercato (quattro settimane al mese) si deve fare un abbonamento?

Perché per andare nella zona mare deve fare un altro abbonamento?

Perché non permettere al cittadino di Mondragone di poter utilizzare lo stesso abbonamento su tutto il territorio? 

Questo è molto grave. – conclude il dott. Attanasio – In altre città il cittadino usufruisce di un abbonamento per utilizzare la sosta su tutto il territorio. Considerato che il 31 luglio prossimo scade, potrebbe essere il momento di cambiare e andare in favore del cittadino soprattutto di quelli anziani che per forza di cose sono costretti a spostarsi  con la macchina e che quindi sono costretti a pagare in quelle zone decise dall’ Amministrazione.

L’Amministrazione deve venire incontro a questi cittadini”.

 

Mina Iazzetta

Info: minaiazzetta@libero.it