“Impronte” di Salvatore Vinaccia Di Daniele Marasca

fronte9                                                                                                                             Abbiamo incontrato Salvatore Vinaccia, scrittore in erba (appena 17 anni) di Mondragone, per parlare del suo libro “Impronte” e delle motivazioni che lo hanno spinto ad intraprendere una strada così affascinante, ma al contempo ardua, quale quella dello scrittore.

Cosa ti ha spinto a scrivere queste poesie?
A scrivere poesie mi ha spinto la lettura di una storia che lessi su internet e, grazie soprattutto al sito EFP (sito di scrittura e lettura dedicato a fanfiction e storie originali ndr) e tutto nacque lì , ringrazio questo sito web per avermi dato la possibilità di far avverare questo mio sogno.
Come ti sei sentito quando hai scoperto che volevano pubblicare le tue poesie?
Quando ho scoperto che volevano pubblicare i miei componimenti ero molto
contento, sono tra i più giovani fra gli autori e penso che come inizio di questo sogno vada bene.
A cosa ti sei ispirato?
Le mie ispirazione sono il tempo passato, l’illusione del mondo, il pensare positivo. In tal senso, credo che non bisogna recriminarsi nulla nella vita e godercela riflettendo su quanto di buono c’è nel mondo. Pongo questa domanda: è meglio vivere sereni o passare la vita nella negatività?
Sei rimasto sodisfatto della tua opera ?
Sì, per l’età che ho, sono contento di questo lavoro anche perché di questi tempi i ragazzi della mia età non dedicano molto alla cultura..
A chi hai dedicato il tuo  libro?
La pubblicazione è dedicata ai miei genitori perché mi hanno sempre
sostenuto ed aiutato ed ho sempre sentito la loro fiducia riposta in me.
Daniele Marasca

 

About Tommaso Morlando

Giornalista pubblicista - Fonda il "Centro studi officina Volturno" nel 2002 e di conseguenza anche il Magazine INFORMARE. In un territorio "difficile" è convinto che attraverso la cultura e l'impegno civico sia possibile testimoniare la legalità contro ecomafie e camorra. Liberi e indipendenti da ogni compromesso personale e partitico. Il nostro scopo è quello di fare corretta e seria informazione, dando voce ai più deboli e alle "eccellenze" dei nostri territori che RESISTONO. Abbiamo una storia ancora tutta da scrivere e da raccontare, ma la faranno i nostri giovani...ormai il seme è germogliato e la buona informazione si sta autodiffondendo.