“Immigrazione: due parole”

S’alza forte l’odore di spuma, d’anni e anni di sbarchi, forse qualcuno è caduto. Troppi a dire il vero. Nessuno ha mai percepito la disperazione con cui si parte e la speranza con cui si arriva. Oggi che abbiamo sistemato i cartoni delle nostre valigie e camminiamo in ventiquattrore. Oggi che nessuno ci vede arrivare minacciando equilibri economici, oggi che abbiamo la forza di dire no e voltare le spalle.immigrati-italiani

About fulvio mele

Fulvio Mele: Ventenne Giornalista Pubblicista da Marzo 2016 e Vicedirettore di Informare da Giugno dello stesso anno. Diplomatosi al Liceo Scientifico R. Caccioppoli di Napoli. Laureando in Sociologia (scienze sociali) presso la Facoltà della Federico II. Entra nell'associazione "Officina Volturno" nell'agosto 2013. Esordisce come giornalista nel mensile di ottobre 2013, scrivendo una rubrica sui libri, "Leggi che ti passa". "Credo che per essere giornalista bisogna essere curioso e andare oltre le cose; credo che la notizia non si crea ma la si racconta entrandoci dentro, aprendola dall'interno; credo che un vero giornalista scrive di emozioni e di storie, soprattutto dà voce a chi voce non ne ha ; credo che essere giornalista sia uno stile di vita"