Il Presidente Orfini in Campania per supportare Franco De Michele: ospitato dalle città di Caserta e Castel Volturno.

Nella giornata del 25 maggio 2015 la Campania ha ospitato la personalità di Matteo Orfini, Presidente nazionale del Partito Democratico, i cui occhi si sono fermati sia sulle precarietà del nostro territorio, sia sui germogli di speranza che da queste ceneri nascono e si aprono in colori puliti.

Il Presidente del PD, Matteo Orfini.
Il Presidente del PD, Matteo Orfini.

L’occasione per cui il Presidente ha visitato la Campania è stata calzante a pennello, in vista delle l’elezioni regionali che si terranno domenica 31 maggio, e la giornata è stata organizzata proprio affinché potesse visitare la nostra zona attraverso una piccola ‘tournée’ che ha toccato le città  di Castel Volturno e Caserta, durante la quale si è fermato anche a parlare cordialmente e in modo disponibile con le persone e si è mostrato molto vicino alla realtà delle nostre terre sfruttate e ben determinato a supportare il candidato regionale del PD, Franco De Michele.

11295687_816183461801353_4218181992558501594_n
Rosaria Capacchione, Matteo Orfini e Franco De Michele.

É stato proprio lui che, assieme alla senatrice del PD Rosaria Capacchione e la neo eletta Consigliere provinciale del Partito Raffaella Zagaria, ha prima accompagnato il Presidente sul suolo di terriccio bagnato e freddo da cui dovrebbe riprendere ad avere forma il progetto del Policlinico universitario a Caserta, approvato nel 2004 ma mai concluso, per poi spostarsi a Castel Volturno per visitare la ‘casa di Alice’, un bene confiscato alla camorra e riutilizzato a fini sociali e benevoli che oggi è divenuto un piccolo centro di propulsione dell’integrazione fra le diverse culture abitanti il nostro territorio e che fa proprio di questa integrazione il cuore dell’iniziativa ‘Vestiamo la libertà‘.

11061288_816216721798027_9059462086044261086_n
Da sinistra: Raffaella Zagaria, Matteo Orfini e Franco De Michele.

Questa consiste nella produzione di vestiti caratterizzati dall’incorporazione di tessuti africani e italiani, o anche nella semplice produzione di oggetti di arredo casalingo, dando anche un ‘esempio di economia sociale’, e la fruttuosa casa ospita tanti bambini seguiti da giovani insegnanti volontarie.

 

Il Presidente ha anche visitato il luogo della morte di Domenico Noviello, ucciso dalla camorra, e il monumento a lui dedicato, per poi proseguire di alcuni passi e arrivare a quello dedicato a Miriam Makeba (mamma Africa), la cantante di nazionalità sudafricana morta a Castel Volturno nel 2008, dopo essersi esibita in un concerto contro la camorra, che mesi prima aveva lì ucciso sei immigrati africani.

É a Caserta che è ritornato successivamente e, dopo aver visitato la città in diversi punti, si è recato all’Hotel Europa, dove si è tenuto il comizio elettorale che ha ben presentato un tavolo a cui hanno seduto importanti membri e sostenitori del Partito Democratico e che è stato animato e conservato in modo compatto dalla loro vicinanza e fiducia in Franco De Michele, protagonista della serata.

1524802_10205847920270706_8508899436879538891_n
Nella foto: Cira Napoletano, Andrea Cozzolino, Franco De Michele, Matteo Orfini, Rosaria Capacchione, Raffaella Zagaria e Raffaele Vitale.

Sono intervenuti la Senatrice Capacchione, che si è detta orgogliosa di accogliere il Presidente Orfini (il quale ha toccato, nel suo successivo discorso, alcuni dei punti salienti del programma del Partito – come la distribuzione europea dei migranti – e che ha elogiato il candidato De Michele), il consigliere provinciale Zagaria, il segretario del PD Raffaele Vitale, il Parlamentare europeo  Andrea Cozzolino, la Segretaria cittadina Cira Napoletano e, per ultimo ma non per importanza, Franco De Michele, il quale è riuscito a guadagnare tantissimi applausi e consensi dalla folla entusiasta e che, sicuramente, avrà trascorso una giornata sentita e importantissima che lo condurrà energicamente attraverso questi ultimi, decisivi giorni di campagna elettorale.

 

Caterina Piantieri
kate.piantieri@virgilio.it

 

 

About Caterina Piantieri

Nata il 14/04/1995 a Maddaloni (CE). Laureanda presso la Seconda Università degli Studi di Napoli in Lettere Moderne. Le piace la musica, tanto da aver imparato a suonare la chitarra da autodidatta e compone testi. Conoscere e cominciare a scrivere per Informare, oltre ad essere qualcosa di più concreto dal punto di vista “sociale”, é stato inaspettato e completante, perché mi ha permesso di capire ancora qualcosa in più sul mio conto e, decisamente, ciò che voglio dalla mia vita. Non posso, quindi, fare a meno di dire: tutto questo – l’essere parte di una squadra, la possibilità di collegarsi alle persone tramite la cosa che mi piace di più e quella di conoscerne sempre di nuove – è quello che voglio fare. Decisamente, quello per cui vivo.