Il pagellone azzurro

floro-flores-sassuolo-napoli-23-agosto-2015
Sassuolo-Napoli 2-1 
Male la prima uscita stagionale degli azzurri di mister Sarri, che al Mapei Stadium si fanno rimontare nel finale dal vantaggio firmato Marek Hamsik, conquistato proprio in avvio di gara.
Di seguito le pagelle dei calciatori del Napoli.
Reina: 7. Si è sentita la sua mancanza lo scorso anno, e subito ricorda a tutti cosa vuol dire avere un portiere vero tra i pali. I suoi miracolosi salvataggi non bastano ad evitare al Napoli la sconfitta.
Chiriches: 5.5 Fa vedere ottime qualità difensive, ma pecca di un’ eccessiva confidenza con il pallone. Non commette errori grossolani, per una prova discreta.
Albiol: 5 Ci vorrebbe di più dal difensore che dovrebbe essere il perno centrale della difesa azzurra. La sua mediocrità non può fermare le offensive degli attaccanti del Sassuolo.
Hysay: 4 Perchè un terzino destro deve essere adattato sulla fascia sinistra, se ha evidenti difficoltà col mancino?Pessima la prestazione dell’ ex Empoli, poco propositivo, poco attento in difesa, spesso ingenuo.
Maggio: 6.5 Difende bene e spinge meglio. Corre e si sacrifica, ricordando il Maggio che con le sue galoppate aveva conquistato il cuore dei tifosi partenopei.
Valdifiori: 6 Il regista che è sempre mancato al Napoli. Illumina gli attaccanti con spettacolari verticalizzazioni, che non vengono finalizzate allo stesso modo.
David Lopez: 4.5 Non parte bene il campionato dello spagnolo, che commette diversi errori elementari in impostazione e in interdizione.
Hamsik: 7 Un calciatore completamente rigenerato dalla cura Sarri. A suo agio nel nuovo ruolo da mezz’ ala, tanto da siglare subito con un guizzo il gol del momentaneo vantaggio.
Insigne: 5.5 Spento e senza molte idee, come tutto il reparto offensivo. Parte bene, ma poi sembra pestarsi i piedi con Mertens. Valdifiori lo trova spesso alla perfezione, ma fa poco per impensierire la difesa emiliana.
Mertens: 6 L’ unico che dà l’ impressione di poter fare qualcosa. È propositivo e cerca la porta, ma senza fortuna. Resta comunque il migliore tra gli attaccanti azzurri.
Higuain: 5 Permette subito di far realizzare la rete del vantaggio con un tiro velenoso che Cannavaro respinge corto. Poi si spegne, sebbene non gli siano stati offerti palloni interessanti in aria. Ci aspettiamo molto di più dal nostro Top player.
Gabbiadini: 5 (Dal 63′ per Higuain) Entra al posto di Higuain ma senza cambiare le cose. Sembra scarico e poco motivato.
El Kaddouri: 5.5 (Dal 74′ per Insigne) Dopo l’ esperienza al Torino è sicuramente un giocatore nuovo, più sicuro dei suoi mezzi, con più visione di gioco e con una tecnica affinata. Vedremo se riuscirà ad essere l’ arma in più di questo Napoli.
Callejon: S.v. (Dal 79′ per Mertens) Poco più di 10 minuti non bastano per fare la differenza. Sfiora il pareggio con un tiro a volo di poco a lato.
Sarri: 5 Sarà anche la prima partita, sarà il calcio d’ agosto, ma dopo questa partita ci sono più interrogativi che note positive. Ad ogni modo, lasciamolo lavorare sereno e diamogli ancora tutta la nostra fiducia.
Di Fulvio Mele

About fulvio mele

Fulvio Mele: Ventenne Giornalista Pubblicista da Marzo 2016 e Vicedirettore di Informare da Giugno dello stesso anno. Diplomatosi al Liceo Scientifico R. Caccioppoli di Napoli. Laureando in Sociologia (scienze sociali) presso la Facoltà della Federico II. Entra nell'associazione "Officina Volturno" nell'agosto 2013. Esordisce come giornalista nel mensile di ottobre 2013, scrivendo una rubrica sui libri, "Leggi che ti passa". "Credo che per essere giornalista bisogna essere curioso e andare oltre le cose; credo che la notizia non si crea ma la si racconta entrandoci dentro, aprendola dall'interno; credo che un vero giornalista scrive di emozioni e di storie, soprattutto dà voce a chi voce non ne ha ; credo che essere giornalista sia uno stile di vita"