Il “made in Casapesenna” sbarca in Sardegna con il progetto di Dianarchitecture

Quando si dice che il talento premia è opportuno crederci, e farlo in un periodo storico così travagliato che semina sulla strada professionale di giovani laureati sempre più ostacoli è una scelta acnor più coraggiosa e importante quanto difficile. E il talento questa volta lo troviamo nelle mura di Dianarchitecture, studio di progettazione e design di Casapesenna; il talento questa volta lo troviamo nelle firme dei due cugini Giuseppe e Costantino Diana  che si sono aggiudicati il primo posto del “concorso di progettazione per lavori di costruzione di una scuola materna e di una scuola primaria ad Olbia“.

Il concorso e stato indetto dall’Ordine degli Architetti-Pianificatori e Paesaggisti della provincia di Sassari e Olbia-Tempio e il suo obiettivo è fornire un concreto aiuto alla popolazione di Olbia, colpita dalla drammatica alluvione del 18/11/2013,  promuovendo al contempo la qualità architettonica attraverso il concorso di idee quale mezzo di selezione del progetto.

Etica ed Estetica da sempre costituiscono un binomio impeccabile che già presso gli antichi greci era considerato il fulcro della rinascita e dell’emancipazione di popoli e comunità. In questo progetto, a cui hanno  concorso architetti e progettisti di tutta Europa, ritroviamo questo binomio ed anche i due giovani architetti vincitori del premio si rendono presto conto del valore etico della loro progettazione e, con grande senso di responsabilità, dichiarano di essere “lusingati della vittoria per le due scuole, perché esse saranno il luogo in cui tanti bambini e ragazzi potranno usufruire di spazi adeguati per l’istruzione e le attività ludiche, soprattutto dopo l’alluvione che colpì la città di Olbia rendendo, tra le altre cose, inagibili diverse scuole della città”– inoltre aggiungono che-  “il tema dell’istruzione è un punto nodale per il governo Italiano e di conseguenza la ricostruzione delle scuole pubbliche e il ripensamento dei suoi spazi deve essere un argomento centrale per l’Architettura di cui gli architetti dovranno farsi carico”.

I due cugini- architetti Diana, entrambi 28enni, hanno risposto a numerosi concorsi nazionali e internazionali, aggiudicandosi posizioni notevoli ogni volta. Qualche anno fa sono stati ancora una volta vincitori del primo posto per un concorso indetto dalla città di Parete (Caserta) inerente la progettazione di chioschi luminosi per l’abbellimento della piazza. Ora, con questo loro ultimo successo, i due giovanissimi talenti si recheranno ad Olbia, in Sardegna, per ricevere la premiazione ufficiale che si terrà il prossimo 28 giugno.

Filomena Diana

 

About martina giugliano

Nata il 05/02/1991 a Napoli. Laureanda presso l’Università degli Studi di Napoli Federico II in Lettere Moderne. Addetto Stampa dell’Associazione “Social Evo“. Speaker radiofonica, tutti i venerdì curo la rubrica free time sulle frequenze di Radio Amore.