Il circolo SEL Castel Volturno incontra il sindaco Dimitri Russo

logo-Sel

Si è svolta in data 4 marzo 2015, l’assemblea del circolo SEL di Castel Volturno, dove è intervenuto su invito del  segretario Maurizio Fabiani, il sindaco di Castel Volturno Dimitri Russo, per un confronto diretto con gli iscritti. L’incontro si è sviluppato su riflessioni maturate in seno al circolo nelle precedenti riunioni, concordando la volontà di porre all’attenzione del sindaco punti di confronto.

Il segretario del circolo Fabiani ha premesso che SEL è parte dell’ amministrazione con i suoi rappresentanti al governo della città e ribadisce piena fiducia verso l’intero consiglio comunale, per il lavoro svolto nei mesi trascorsi e per i futuri interventi da attuare.

Sono stati diversi i punti toccati durante l’incontro, Fabiani è partito con una analisi politica, affermando che si aspettava da parte del PD di Castel Volturno, sia un appoggio sulle denunce messe in campo da SEL in questi mesi, ma soprattutto una costante pratica di pressione e lotta politica, in unione con i rappresentanti regionali del PD, per attivare e rendere concreta quella filiera, di cui si è parlato in campagna elettorale che colleghi le problematiche del Comune, alla Regione per arrivare al Governo Nazionale; al momento continua Fabiani, non si è visto nulla in tal senso. Riflessione che è stata accolta dal sindaco Russo il quale, condividendo l’analisi ha giustificato questa paralisi a causa della mancanza, da diversi mesi, di un segretario del partito, data l’incompatibilità di doppio ruolo con gli assessori in carica. Si è convenuti di organizzare, al più presto, una assemblea congiunta bipartitica per discutere e magari pianificare battaglie comuni,  per superare questa fase di stallo politico.

Secondo punto in discussione è stato sulla volontà da parte del circolo SEL di organizzare una provocazione sulla problematica dei Regi Lagni per far in modo da avere riscontro mediatico, su una situazione che il Comune da solo non può riuscire ad affrontare; in tal senso durante l’incontro Fabiani ha presentato delle foto (allegate), dove attraverso un lavoro di ricerca, si è evidenziato come lungo il percorso dei Regi Lagni ci sia un enorme afflusso di scarichi che partendo da Nola, attraversando lo STIR di Caivano e passando per l’area industriale di Marcianise, arrivano fino alla foce e quindi nel nostro mare. Dopo la visione, il sindaco Dimitri Russo ha proposto con assenso generale, un sopralluogo la prossima settimana, direttamente su alcuni di questi scarichi, per capire di cosa si tratta e denunciare sul posto illegalità e responsabili. Inoltre, continua il sindaco, bisogna avere dalla Regione Campania informazioni attuali, sul contenzioso tra le ditte appaltatrici degli impianti da realizzare, in quanto i fondi sono stati stanziati. Inoltre attraverso una nota si è chiesto la rimozione della griglia sulla foce in quanto non essendo in funzione e non avendo manutenzione raccoglie grosse quantità di rifiuti ingombranti che creano quasi un tappo, provocando un forte innalzamento del livello dell’acqua.

Si è passati poi attraverso la richiesta di informazioni da parte di Fabiani, sullo stato del confronto sviluppato con la famiglia Coppola, non solo per quanto riguarda la costruzione del porto, sul quale sappiamo esiste un timing da rispettare, ma per ciò che concerne l’accordo di programma che è scaduto ma che si potrebbe rimodulare. Su questo il sindaco è stato netto in quanto ha informato l’assemblea che è stato richiesto un incontro in Regione per far uscire dall’accordo di programma le zone interessate (ad esempio il castello) per godere di progetti sui beni culturali. Si sono avuti diversi incontri anche con i Coppola che si sono conclusi con un nulla di fatto; sulla sentenza del tribunale che imponeva il pagamento al Comune di 8 milioni di euro, è stato chiesto dalla famiglia stessa una transazione che prevede meno soldi ma in contanti, su questo il sindaco si espresso in maniera positiva.

Altro punto trattato è stato quello di avere informazioni su interventi al manto stradale in destra Volturno; il sindaco per questa problematica ci ha informati che esiste la possibilità di rientrare nell’accelerazione di spesa per avere fondi dalla Regione, presentando un progetto che riguardi esclusivamente l’arredo urbano.

Infine ma non in ordine di importanza, il segretario del circolo SEL Fabiani ha chiesto al sindaco di avere sempre un forte interesse non solo su questi grandi temi di più lunga risoluzione, ma di prestare sempre attenzione anche sui problemi che possono sembrare piccoli ma che essendo quotidiani assumono aspetti a volte più importanti verso i cittadini, come ad esempio, può essere la gestione dell’uscita dalle scuole degli alunni e quindi la presenza di vigili urbani per il regolare deflusso verso casa. Su questo il sindaco si è impegnato, in prima persona, per una presenza fissa di almeno un vigile in attesa che a breve, si insedino i nonni civici.