“Il bicchiere dei ricordi” poesia di P. Acampora

Una poesia breve ma intensa,  carica di immagini, speranze ed emozioni, che vi permetterà di sorseggiare un “bicchiere di ricordi” per assaporare tutto il valore della vita.

Il bicchiere dei ricordi

Ho provato a dimenticare tutta la mia vita,
ho provato ad affogare nel vino
tutto il dolore, tutta la rabbia,
tutti i miei ricordi.

Ho provato,
perché in un attimo la paura
mi ha chiamato a raccolta.

Mentre i miei sensi svanivano,
ho sentito nel terrore
il vero gusto della vita,
e mentre credevo di morire,
ho vissuto più di quanto
l’eternità potesse offrirmi.

Non ce l’ho fatta,
ho solo ricordato;
l’odore del mare,
l’amore di una madre,
il sapore dello zucchero,
la paura di amare,
le amicizie scontate,
il piacere dall’acqua quando ho sete,
le stelle di una notte,
il verde di un prato,
il sudore del guadagno,
sentirsi soli quando si è in compagnia,
ascoltare i problemi degli altri,
e non saper risolvere i propri.

Allora l’ho vista,
ho visto la vita
e ho promesso a me stesso
che non l’avrei mai più dimenticata.

di Paolo Acampora

About fulvio mele

Fulvio Mele: Ventenne Giornalista Pubblicista da Marzo 2016 e Vicedirettore di Informare da Giugno dello stesso anno. Diplomatosi al Liceo Scientifico R. Caccioppoli di Napoli. Laureando in Sociologia (scienze sociali) presso la Facoltà della Federico II. Entra nell'associazione "Officina Volturno" nell'agosto 2013. Esordisce come giornalista nel mensile di ottobre 2013, scrivendo una rubrica sui libri, "Leggi che ti passa". "Credo che per essere giornalista bisogna essere curioso e andare oltre le cose; credo che la notizia non si crea ma la si racconta entrandoci dentro, aprendola dall'interno; credo che un vero giornalista scrive di emozioni e di storie, soprattutto dà voce a chi voce non ne ha ; credo che essere giornalista sia uno stile di vita"