Il 16 Maggio la commemorazione di Domenico Noviello ucciso dalla camorra

Nove anni fa Domenico Noviello moriva per mano di una camorra sanguinaria e spietata. Il prossimo 16 Maggio la Fai Antiracket di Castel Volturno, Associazione che porta proprio il nome dell’imprenditore barbaramente ucciso, in persona del suo Presidente Luigi Ferrucci, commemorerà l’evento con una cerimonia alla quale parteciperanno Dimitri Russo, il Sindaco di Castel Volturno, Rosario D’Angelo, Coordinatore regionale FAI, Valerio Taglione, Coordinatore del Comitato Don Diana, Gianni Solino, referente di Libera Caserta, Tano Grasso, Presidente onorario FAI, Tommaso De Simone, Presidente Camera Commercio di Caserta, Giuseppe Borrelli, Procuratore Aggiunto della DDA di Napoli e Domenico Cuttaia, Commissario Straordinario del Governo per il coordinamento delle iniziative antiracket ed antiusura.

“Quest’anno – informa Luigi Ferrucci – vorremmo fare in modo che questa giornata possa essere anche un’occasione per mostrare l’altro volto di Castel Volturno, quello delle persone e delle associazioni che si impegnano e ci mettono la faccia… Prevediamo di dare un piccolo spazio a coloro che vorranno presentarsi e parlare dell’associazione che rappresentano, in modo da dire pubblicamente cosa fanno di concreto a Castel Volturno e dintorni per cambiare queste nostre belle e martoriate terre.”

Prima pagina del periodico INFORMARE che uscì con un articolo di denuncia

L’evento, contraddistinto dal tema “Perchè la Memoria DEVE essere Impegno”, contempla una prima tappa in località Baia Verde, presso la Piazzetta dedicata a Domenico Noviello, dove si terrà una commemorazione alla presenza dei familiari, dei cittadini e delle Autorità, e successivamente alle 11.30 un confronto pubblico  presso la sede della FAI Antiracket Castel Volturno Associazione “Domenico Noviello” ubicata in Via Ostia n.7/9 .

Di Fabio Russo