Hamsik fa un regalo speciale ai bambini di Pinetamare

Campetto recuperato dall'associazione I Love Pinetamare e dal contributo di Mark Hamsik
Carmine-Colurcio-©-marek-1-300x200
Il sindaco Dimitri Russo dà ad Hamsik la targa di merito

A Pinetamare, oggi 6 maggio alle ore 17, è stato inaugurato il campo di calcio per i bambini dal capitano del Napoli, Marek Hamsik. Grazie all’associazione I Love Pinetamare, di cui lo stesso Hamsik fa parte, è stato possibile recuperare il Campetto Verde, che negli anni ’80 era un importante punto di aggregazione sportiva.
Il campo sorge a ridosso della Pineta, ed ha vissuto un lungo tempo di degrado e abbandono. Così con l’autorizzazione della famiglia Coppola, proprietaria del suolo,e grazie al contributo di un socio di eccezione quale Marek Hamsik, si è riusciti a riportare il campetto agli antichi splendori, per metterlo a disposizione dei giovani del territorio, che ne potranno usufruire in maniera gratuita.

Essendo i bambini i veri beneficiari di quest’opera, l’inaugurazione ha visto sfidarsi due scuole calcio locali (in cui giocano gli stessi figli di Hamsik, Christian e Luca). Prima della partita Don Antonio Palazzo, parroco di Pinetamare, ha benedetto il terreno, mentre Marek ha battuto il calcio di inizio.

Piccola chicca, all’intervallo della partitella Hamsik e Dimitri Russo, sindaco di Castel Volturno e juventino, si sono sfidati ai calci di rigore. Marek impeccabile dal dischetto, Russo impassibile non può nulla. Va Dimitri dagli 11 (4 pardon) metri e… sbaglia, parata di Hamsik. Boato della folla. Napoli-Juve 1-0.

Dopo Marek ha firmato il murales a lui dedicato, adiacente al campo, realizzato a titolo gratuito da Carlotta Vindice, che presenta una bella citazione del capitano azzurro “Gioco nel Napoli per scelta. Vivo a Castelvolturno per scelta. Quando scelgo lo faccio col cuore”.
Doverosi i ringraziamenti a tutti i cittadini che hanno investito nell’iniziativa, all’associazione I Love Pinetamare e al grande cuore e sensibilità di Marek.

Nuova linfa vitale è stata portata a Pinetamare. I bambini sorridono, corrono, si sbucciano le ginocchia… ridono ancora.

Creare punti di aggregazione, sportivi o culturali, togliere i bambini dalla strada, è un modo concreto per far sentire i più piccoli parte attiva di questo territorio, e allo stesso tempo far capire ai più grandi che insieme si può fare.

di Fulvio Mele

About fulvio mele

Fulvio Mele: Ventenne Giornalista Pubblicista da Marzo 2016 e Vicedirettore di Informare da Giugno dello stesso anno. Diplomatosi al Liceo Scientifico R. Caccioppoli di Napoli. Laureando in Sociologia (scienze sociali) presso la Facoltà della Federico II. Entra nell'associazione "Officina Volturno" nell'agosto 2013. Esordisce come giornalista nel mensile di ottobre 2013, scrivendo una rubrica sui libri, "Leggi che ti passa". "Credo che per essere giornalista bisogna essere curioso e andare oltre le cose; credo che la notizia non si crea ma la si racconta entrandoci dentro, aprendola dall'interno; credo che un vero giornalista scrive di emozioni e di storie, soprattutto dà voce a chi voce non ne ha ; credo che essere giornalista sia uno stile di vita"