GRAZZANISE Perplessità sulla cittadinanza onoraria ai Commissari

                 GRAZZANISE La presidente Cerchiello ed il sindaco Gravante    Si riunisce per la seconda volta l’assemblea eletta il 31 maggio

GRAZZANISE:  DELLA CITTADINANZA ONORARIA AI COMMISSARI DISCUTE IL CONSIGLIO

                        Ma i punti “consistenti” all’odg sono altri: Eiato, Stazione appaltante, Tasi, Tari…

 

GRAZZANISE (Raffaele Raimondo) – Importanti i punti (6 + 5) all’odg della seconda seduta del Consiglio comunale convocato per le ore 18 di questo lunedì 13 luglio. Non adunanza “di insediamento”, dunque, come, per mero errore “di dimenticanza tastieristica”, la lettera d’invito agli eletti riporta, né punti aggiuntivi da 1 a 5, ma da 7 a 12, almeno per evitare qualsiasi dubbio di verbalizzazione. Sì, importanti gli argomenti descritti dal presidente Teresa Cerchiello: nomina della Commissione per la formazione degli elenchi dei “giudici popolari”; indirizzi per la scelta dei rappresentanti della municipalità presso Enti-Aziende-Istituzioni; convenzione-quadro per l’affidamento delle funzioni di Stazione appaltante; Disavanzo di amministrazione da riaccertamento straordinario; adozione schema di convenzione-tipo con l’Ente idrico per l’Ambito territoriale ottimale (Eiato); approvazione aliquote e detrazioni Tasi anno 2015; applicazione Imu anno 2015; riscossione anticipata Tari 2015 e determinazione aliquota addizionale comunale Irpef 2015. Come si vede, si tratta di assumere decisioni di rilievo per l’immediato, a carico del Comune e, soprattutto, dei cittadini. Eppure, alla vigilia dell’assise, “Radio Baccano” si è “sprecata” in modo particolare sul 5° punto dell’odg aggiuntivo, notificato il 10 luglio, e corrispondente al 12° per la numerazione progressiva sopra auspicata. Trascriviamolo testualmente: “Conferimento dell’onorificenza della ‘Cittadinanza Onoraria’ del Comune di Grazzanise, in favore del Viceprefetto dr. Giovanni Migliorelli, Viceprefetto aggiunto dr. Gerardo Quaranta, Funzionario economico finanziario dr. Nicola Auricchio”. Proprio così e qui “Radio Baccano” ha registrato, in anteprima rispetto al dibattito in aula, osservazioni che oscillano, per gradazione, dallo stupore al disappunto. Non sappiamo ovviamente come il sindaco, Vito Gravante, e la civica maggioranza “unionista” motiveranno la proposta che giungerà in Consiglio, né abbiamo anticipazioni sull’orientamento che, in merito, esprimeranno i due binomi d’opposizione (Nuovi Orizzonti e Senso Civico). Sappiamo soltanto che i commenti della gente da noi ascoltata non sembrano affatto entusiastici. Tradotto. Chi ha già parlato, per strada o al bar, in prevalenza ha detto “ni”, basandosi su una valutazione complessiva dell’operato della triade in sella a Grazzanise dal marzo 2013 al 31 maggio scorso. Altre considerazioni a sostegno delle perplessità non sono state esternate. Tuttavia evidentemente sussistono. Dunque si teme che si ripeta quella sorta di omaggio “a posteriori” che venne a configurarsi nel 2008, allorché il sindaco Enrico Parente conferì l’ambìta benemerenza ad un colonnello del 6° Reggimento Genio Pionieri sol perché l’Esercito Italiano era intervenuto, un paio di mesi prima, per ripulire le strade bloccate dall’immondizia sparsa dai familiari del medesimo primo cittadino e da altri sostenitori “inferociti” per l’emergenza-monnezza di quella fase. Ora, in qualche modo, ritorna la stessa “tipologia” di criterio? Sentiremo cosa si dirà durante il dibattito, ma prima ancora sarà il caso di ascoltare bene il confronto sulla variegata materia economico-finanziaria e sui profili che emergeranno in ordine alle rappresentanze istituzionali.

 

 

 

Raffaele Raimondo

cronista free lance

e-mail: raffaeleraimondo1@virgilio.it