GRAZZANISE: LA COSTITUZIONE ITALIANA “IN MUSICA”

 

In piazza per il 66° Anniversario della Repubblica Italiana

Una kermesse storico-artistica organizzata dal Forum dei Giovani e dal Cocevest

 

GRAZZANISE  – “È Dio ca vo’ na pausa a tutte ‘e sofferenze” scrisse Raffaele Viviani nella drammatica composizione poetica “Fravecature”. E pausa sarà nella serata del 2 giugno, in Via Montevergine. Anzi, festosa pausa, nella ricorrenza del 66° Anniversario della nascita della Repubblica Italiana. “Tutti in piazza! ” dicono al Forum dei Giovani, presieduto da Luigi Pellegrino, e al Cocevest (Comitato per la celebrazione degli Eventi storici), coordinato da Raffaele Raimondo, che, in fertile collaborazione stanno preparando una kermesse dal duplice eloquente titolo: “Mani Unite per i nostri Diritti e Doveri” e “La Costituzione in Musica”. In pratica, una lunga sequenza di reading and law music. Infatti, l’elemento di novità è racchiuso nella sperimentazione che il pianista Lello Fera e gli stessi gruppi musicali “Random”, “Last Woken Dreams” e “Savagia” proporranno con brani composti per la circostanza o comunque aderenti al “tema” che, in ultima analisi, coincide con iniezioni a ripetizione di “coscienza civica” e di “autentico spirito democratico”. Tutto qui? Assolutamente no. Vi saranno esponenti istituzionali locali e non, a partire dal presidente di carta 48, Carlo De Michele, ed ospiti di riguardo che inviteranno il pubblico a riflettere sul “pubblico” e sull’irrinunciabile diritto-dovere alla cittadinanza attiva. Inizio alle ore 18 e “tutti uniti…” fino a notte fonda.   

About Fabio Corsaro

Ho 22 anni e da quasi 3 primavere sono giornalista pubblicista. Dirigo la splendida redazione di Informare, di cui faccio parte dai miei teneri 16 anni. Sono laureato presso l’Università di Salerno in Scienze della Comunicazione e, in virtù della specialistica, mi appresto a fare esperienze internazionali (non ricordatelo a mia mamma). Per il resto avanti con un detto che non muore mai... Per aspera ad astra!