Gli imprenditori segnalano iniziative e proposte al Tavolo delle Idee Api Napoli.

MARIO RAFFA ADERISCE AL TAVOLO DELLE IDEE DELL’API NAPOLI: L’ASSESSORE ALLO SVILUPPO PRONTO A METTERE A DISPOSIZIONE CONOSCENZE E CONTRIBUTI PER LE IDEE DELLE PMI ASSOCIATE

Pasquale Bruscino, presidente reggente Api Napoli: I Mario Raffa potrà guidarci e consigliarci al meglio in quelle che sono le nostre idee di sviluppo

Mario Raffa, assessore allo Sviluppo del Comune di Napoli: Napoli deve partire dallo sviluppo per assicurare occupazione, e sviluppo significa attuare un piano operativo del fare quotidiano

L’assessore allo Sviluppo del Comune di Napoli, Mario Raffa, ha incontrato il Consiglio direttivo dell’Api Napoli per discutere sul “Piano di Sviluppo dell’Artigianato, del Commercio e dei Servizi della città di Napoli”. Il prossimo Consiglio direttivo dell’Associazione si terrà nelle aule della Facoltà di Ingegneria della Federico II, tra studenti e docenti.

Napoli, 12 aprile 2011. Il Consiglio direttivo dell’Api Napoli, il presidente reggente, Pasquale Bruscino, e anche il presidente dell’espressione regionale della Confapi, Emilio Alfano, hanno accolto l’assessore allo Sviluppo del Comune di Napoli, Mario Raffa, nella sede dell’Associazione. L’Assessore ha spiegato nel dettaglio cosa si è fatto per la città in questi anni e quali sono stati i principi ispiratori. «Gli assessori passano, le politiche restano – ha dichiarato Raffa -, Napoli deve partire dallo sviluppo per assicurare occupazione, e sviluppo significa attuare un piano operativo del fare quotidiano per assicurare il miglioramento dei servizi offerti ai cittadini».

Dunque, un lavoro svolto all’insegna della centralità di chi vive la città, della trasparenza e dello snellimento dell’azione amministrativa. «Il 70% dell’economia napoletana è data dall’artigianato, dal commercio e dai servizi – ha continuato Raffa -, per tanto abbiamo messo in campo una serie di sperimentazioni in questi tre campi e diverse iniziative sono state portate avanti: dallo Sportello unico per le Attività Produttive (SUAP), al sostegno delle Pmi, all’aggiudicazione dello Expo dello Spazio 2012, passando per l’incubatore orafo La Bulla, l’incubatore del Centro servizi e la Zona franca di Napoli est, per il tirocinio formativo per l’occupazione Fixo e per il riconoscimento di quattro centri commerciali naturali. E ancora sono stati attuati il Piano per sviluppo e la diffusione dei prodotti editoriali, progetti a favore di mercati, fiere, botteghe, fabbriche, movida e apertura degli esercizi nei giorni di ferie».

Soddisfazione degli imprenditori presenti per le parole dell’Assessore e per il suo accogliere favorevolmente l’invito dell’Associazione a contribuire alle iniziative del sistema Api Napoli. «Mario Raffa è stato un valore aggiunto per la Città in questi anni, ha saputo mostrare esperienza, fattività e concreto interesse per lo sviluppo, l’occupazione giovanile e le imprese. Siamo lieti che abbia accettato di concedere all’Api Napoli la sua disponibilità per il nostro Tavolo delle Idee, dove gli imprenditori segnalano iniziative e proposte. Raffa potrà guidarci e consigliarci al meglio in quelle che sono le nostre idee di sviluppo. Inoltre, per coinvolgere sempre di più i giovani e il sistema universitario col fare impresa, il prossimo Consiglio associativo si svolgerà nelle aule della Facoltà di Ingegneria della Federico II, dove Mario Raffa insegna».

About Tommaso Morlando

Giornalista pubblicista - Fonda il "Centro studi officina Volturno" nel 2002 e di conseguenza anche il Magazine INFORMARE. In un territorio "difficile" è convinto che attraverso la cultura e l'impegno civico sia possibile testimoniare la legalità contro ecomafie e camorra. Liberi e indipendenti da ogni compromesso personale e partitico. Il nostro scopo è quello di fare corretta e seria informazione, dando voce ai più deboli e alle "eccellenze" dei nostri territori che RESISTONO. Abbiamo una storia ancora tutta da scrivere e da raccontare, ma la faranno i nostri giovani...ormai il seme è germogliato e la buona informazione si sta autodiffondendo.