Giugliano-Movimento Disoccupati e Lavoratori in Consiglio comunale

Giugliano- Da pochi minuti il movimento disoccupati e Lavoratori di Giugliano – USB Giugliano sono entrati in un consiglio comunale blindato, dopo i fatti accaduti nella seduta precedente, per manifestare la propria posizione contro l’amministrazione guidata dal Sindaco Antonio Poziello.

“Da quando si è insediata l’amministrazione Poziello a Giugliano si è instaurato un clima autoritario. Il dialogo tra cittadini ed istituzioni è praticamente ridotta a zero” così dichiarano gli esponenti del movimento disoccupati e Lavoratori, che sono riusciti ad entrare nella sala, mentre alcuni esponenti della Rete dei Comunisti, dei Giovani Comunisti e degli Antifascisti di Giugliano sono stati respinti dall’ufficio accettazione e sono rimasti al di fuori della casa Comunale.

 

La presenza di tale blocco di protesta nasce anche dopo gli eventi incresciosi che hanno visto come protagonisti un consiglio comunale della maggioranza, Giovanni Russo della lista Poziello Sindaco, e un membro del movimento disoccupati di Giugliano, rimasto aggredito e portato subito al pronto soccorso il 13 aprile.

Loro denunciano:” a questo grave episodio è seguita l’ancor più grave indiffenza dell’amministratore, come se questo grave episodio fosse una cosa normale”

 

About Francesco Cacciapuoti

Nato a Giugliano il 10 gennaio 1995, fin da piccolo ho sempre sentito un forte senso di appartenenza alla mia città e alla mia terra madre. Dopo aver fatto una breve esperienza all’estero, dove ho seguito un corso accelerato di lingua e cultura inglese all’University of Bath nel 2012, sono ritornato con una mentalità civica del tutto differente da quando ero partito. Ho coltivato la mia passione politica nel 2013, iscrivendomi ai Giovani Democratici di Giugliano e dal settembre del 2014 ho fatto parte del direttivo provinciale di Napoli del partito. Inoltre coltivo la mia passione per giornalismo e ho collaborato con TeleClubItalia dal luglio 2013 fino al 2015. Dopo aver reso le mie dimissioni dai GD ho deciso di fondare il Movimento Polis con alcuni miei compagni e intraprendere la strada del sindacato universitario con Unione degli Universitari, ove per ora sono Coordinatore Caserta. Il mio sogno? Dare materia alle speranze degli altri.