GIORNATA NAZIONALE DEL LIBRO ANCHE A MARCIANISE LA “FESTA DEI LETTORI”

MARCIANISE – L’associazione “Amici del libro”, “Presidio del libro Marcianise” della Pro Loco, per la tradizionale “Festa dei Lettori” anche quest’anno, nell’ambito delle manifestazioni a carattere nazionale, hanno celebrato la giornata con incontri, presentazioni e spettacoli.

Nella prima fase della giornata, coinvolto l’istituto comprensivo “Cavour” che ha ospitato la manifestazione con la partecipazione del sindaco della Città, dott. Antonio De Angelis, del dirigente scolastico, prof. Aldo Improta, del giornalista e scrittore, Pino Imperatore, e dell’ arch. Umberto Riccio, presidente del “Presidio del libro”. Protagonisti della mattinata gli alunni che hanno fatto bella mostra dei propri lavori inerenti la giornata del libro, con letture di brani a cui ha fatto seguito un interessante dialogo con l’autore.

 

Linea guida di quest’anno “l’Isola: un libro non si rifiuta mai”. Un tema  – ha commentato l’arch. Riccio –  dettato dalla necessità di fare della cultura sempre meno un’isola, distante dal resto del mondo, rendendola sempre più parte integrante della vita di tutti i giorni”.

 

Nel pomeriggio, poi, nella Biblioteca comunale, presentati i libri di Pasquale Riccardi e Pia Vicinanza sul tema “Dal corpo alla musica”, un percorso dalla logoterapia, studiata e applicata come sistema di psicoterapia, all’attività di ricerca storica e musicologica nel settore della cultura popolare napoletana, con la partecipazione dell’associazione “Radici”.

A seguire, presso la sede della Pro Loco Marcianisana  dibattito e letture sul tema “Parole in scena”, con Isaia Fuschetti autore del libro “ ’O scarparo filosofo”.

In agenda previsti, per i prossimi giorni, nuovi appuntamenti con nuovi autori di libri.

 

 

About Tommaso Morlando

Giornalista pubblicista - Fonda il "Centro studi officina Volturno" nel 2002 e di conseguenza anche il Magazine INFORMARE. In un territorio "difficile" è convinto che attraverso la cultura e l'impegno civico sia possibile testimoniare la legalità contro ecomafie e camorra. Liberi e indipendenti da ogni compromesso personale e partitico. Il nostro scopo è quello di fare corretta e seria informazione, dando voce ai più deboli e alle "eccellenze" dei nostri territori che RESISTONO. Abbiamo una storia ancora tutta da scrivere e da raccontare, ma la faranno i nostri giovani...ormai il seme è germogliato e la buona informazione si sta autodiffondendo.