MONDRAGONE: “GARANZIA GIOVANI” FATTI E NON PAROLE! 150 TIROCINI TRA ASL E DIREZIONI DIDATTICHE

In seguito alla sfida lanciata dal Presidente del Gruppo Centro Democratico-Scelta Civica, il consigliere regionale Giovanni Zannini il 27 novembre presso il teatro Ariston di Mondragone, il progetto “Garanzia Giovani” decolla nella città grazie alla determinazione e alla tenacia dell’On. Zannini: «Sono davvero soddisfatto della importante risposta conseguita nel Comune di Mondragone dove Garanzia Giovani sta letteralmente decollando e consentirà, entro il 2016, l’attivazione di 118 tirocini presso le scuole comunali, 7 presso il distretto sanitario n. 23 e circa 30 presso privati, per un totale di oltre 150 tirocini. Si tratta di un’opportunità da prendere al volo che consentirà a giovani disoccupati e non iscritti a scuola, entro i 29 anni di età, di poter svolgere un utile tirocinio amministrativo presso enti pubblici ed imprese private che durerà 6 mesi e sarà indennizzato con fondi europei per un importo pari a 500 euro mensili. Sono molto contento dell’ottima risposta avuta dai Presidi e dai Dirigenti da me sollecitati che consentiranno a giovani laureati, diplomati, assistenti sociali, psicologi, ingegneri mondragonesi di poter sfruttare questa importante occasione formativa. Nello specifico un ringraziamento particolare va al Dott. Nicola Andriella, Direttore del Distretto Sanitario n. 23 ASL CE, alle Dirigenti Scolastiche Beatrice Tavoletta della Direzione Didattica Statale Mondragone III, Lucia Razzino della Scuola Secondaria di I grado “Buonarroti”-“Vinci”, Giuseppina Casapulla dell’ISIS Nicola Stefanelli, Giulia Di Lorenzo della Direzione Didattica Statale Mondragone II, Concetta Riccardo del Circolo Didattico Mondragone I. Invito i giovani mondragonesi ad iscriversi numerosi al portale di Garanzia Giovani attraverso le APL e i centri di impiego autorizzati. A breve comunicherò l’attivazione di nuovi tirocini anche nel Comune di Falciano del Massico, di Castelvolturno e in altri comuni della Provincia di Caserta».

Questo lo schema delle figure professionali richieste:

Distretto Sanitario n. 23 ASL CE Mondragone:
n. 5 addetti a funzioni di segreteria;
n. 1 assistente sociale
n. 1 tecnico costruzioni civili

Direzione Didattica Statale Mondragone III:
n. 4 addetti a funzione di segreteria;
n. 4 addetti all’assistenza personale;
n. 1 psicologi dello sviluppo e dell’educazione;
n. 6 bidelli e professioni assimilate;
n. 2 educatori professionali;
n. 1 manutenzione-professioni non qualificate;
n. 2 interpreti e traduttori di livello elevato;
n. 1 insegnanti di strumenti musicali;
n. 1 istruttori di discipline sportive non agonistiche;
n. 1 tecnici esperti in applicazioni.

Scuola Secondaria di I grado “Buonarroti”-“Vinci”:
n. 1 addetti a funzioni di segreteria;
n. 12 addetti all’assistenza personale;
n. 2 psicologi dello sviluppo e dell’educazione;
n. 6 bidelli e professioni assimilate;
n. 4 educatori professionali;
n. 2 manutenzione-professioni non qualificate.

ISIS Nicola Stefanelli:
n. 2 addetti a funzione di segreteria;
n. 3 interpreti e traduttori di livello elevato;
n. 1 tecnici web;
n. 2 psicologi dello sviluppo e dell’educazione;
n. 2 matematici;
n. 2 professori di scienze giuridiche, economiche e sociali nella scuola secondaria superiore;
n. 2 specialisti dell’economia aziendale;
n. 2 tecnici informatici, telematici e elle telecomunicazioni;
n. 4 personale non qualificato addetto alla manutenzione del verde;
n. 2 bidelli e professioni assimilate;
n. 2 attrezzisti navali;
n. 2 ingegneri industriali e gestionali;

Direzione Didattica Statale Mondragone Secondo:
n. 3 addetti a funzione di segreteria;
n. 5 addetti all’assistenza personale;
n. 1 psicologi dello sviluppo e dell’educazione;
n. 7 bidelli e professioni assimilate;
n. 1 manutenzione-professioni non qualificate.
n. 1 interpreti e traduttori di livello elevato;
n. 1 istruttori di discipline sportive non agonistiche;
n. 1 tecnici esperti in applicazioni;
n 2 addetti ad archivi, schedari e professioni assimilate.

Circolo Didattico Mondragone I:
n. 2 tecnici informatici, telematici e delle telecomunicazioni;
n. 3 psicologi dello sviluppo e dell’educazione;
n. 2 addetti agli affari generali;
n. 6 bidelli e professioni assimilate;
n. 4 professioni qualificate nei servizi sanitari e sociali.

 

di Ada Marcella Panetta

foto di Valentina Panetta