Rese note le nuove nomine nell’Arcidiocesi di Gaeta

Decidere un nuovo servizio per i sacerdoti è un compito sicuramente difficile, entrano in ballo l’attenzione e l’affetto per le persone e la responsabilità verso la comunità ecclesiale. Inoltre ogni trasferimento comporta una scelta sofferta sia per i sacerdoti sia per le comunità, in virtù dei legami affettivi e spirituali che si creano.

Nonostante questo però tenendo conto delle eventuali necessità della Diocesi, l’Arcivescovo Luigi vari ha disposto e reso note le nuove nomine nell’Arcidiocesi di Gaeta che al riguardo ha diffuso il comunicato stampa che di seguito pubblichiamo.

NOMINE NELL’ARCIDIOCESI DI GAETA

Nel mese di ottobre 2016 sono state rese note alcune nomine in incarichi pastorali e di responsabilità ecclesiale di sacerdoti dell’Arcidiocesi di Gaeta.

Don Alfredo Micalusi è il nuovo Direttore della Caritas diocesana di Gaeta ed è affiancato da due vicedirettori, don Giuseppe Di Mario e Tommaso Marciano.

Don Alessandro Casaregola è il nuovo Responsabile dell’Anno propedeutico presso il Pontificio Collegio Leoniano di Anagni, Seminario Regionale per il Lazio sud e le Diocesi suburbicarie.

Don Alessio Tomao, novello sacerdote dall’8 ottobre scorso, è stato nominato Vicario parrocchiale della Parrocchia Maria SS.ma Assunta in Cielo in Gaeta.

Don Mario Testa è stato nominato Vicario parrocchiale della Parrocchia di San Giuseppe Lavoratore in Formia.

Don Alessandro Corrente è stato nominato Vicario parrocchiale di Itri. Inizia il ministero Venerdì 28 Ottobre alle ore 18:00 nella chiesa di San Michele Arcangelo in Itri.

Don Giuseppe Marzano è nominato Vicario parrocchiale della Parrocchia della Regalità di Maria SS.ma e S. Pio X in Salto di Fondi. Inizia il ministero Sabato 29 Ottobre alle ore 18:00 nella chiesa della Regalità di Maria SS.ma e S. Pio X in Salto di Fondi.

Inoltre in queste settimane sono stati eletti i nuovi Vicari foranei:

Don Carlo Saccoccio per la Forania di Gaeta, don Guerino Piccione per la Forania di Fondi

Don Carlo Lembo per la Forania di Formia, don Simone Di Vito per la Forania di Minturno.

di Federica Saccoccio