“E’ fondamentale assicurare un lavoro sicuro e di qualità: di lavoro non si può morire!”

E’ stato sempre un argomento fortemente sentito e discusso, quello delle condizioni lavorative dell’uomo. Si parla spesso delle lotte che si sono svolte per ottenere sicurezza sui luoghi di lavoro, garantire condizioni ottimali e soprattutto per ottenere un lavoro.

Oltre al 1 maggio, festa dei lavoratori, non bisogna trascurare il 29 aprile, giornata mondiale per la sicurezza sul lavoro promossa dall’ ILO ( organizzazione internazionale lavoro).

Presso il consiglio regionale della Campania si è tentuto un interessante convegno al quale hanno partecipato l’ assessore regionale al lavoro Sonia Palmeri , i consiglieri Antonio Marciano e Antonella Ciaramella, entrambi molto attivi nella campagna di sensibilizzazione sui questi temi, oltre ad esperti ed operatori del settore.

L’ assessore regionale Sonia Palmeri ha dichiarato: “La giunta de Luca pone in alto i temi della sicurezza, della salute e del benessere sui luoghi di lavoro. È necessario non solo aumentare il numero di occupati” – ha proseguito- “ma sviluppare una coscienza sociale e diffusa che permei ciascun datore di lavoro e ciascun lavoratore.

L’imprenditore deve comprendere che è arrivato il momento di realizzare quella responsabilità sociale d’impresa che è fondamentale anche per il benessere della collettività, il lavoratore non deve sottovalutare i pericoli, ma applicare puntualmente le prescrizioni che ne preservano la vita.

Abbiamo approvato la legge regionale n. 13 del novembre 2015 che istituisce un fondo per il sostegno socio-educativo, scolastico e formativo delle vittime degli incidenti mortali sul lavoro, e che vedrà la partenza a breve del secondo bando. La legge rappresenta una misura concreta di solidarietà e contribuisce ad alleviare le conseguenze dell’improvvisa mancanza di reddito.

E’ fondamentale assicurare un lavoro sicuro e di qualità: di lavoro non si può morire!”

“Il mio obbiettivo fin dall’insediamento è stato quello di lavorare in sinergia con gli organi preposti al controllo e cioè ispettorato regionale al lavoro e INAIL per la realizzazione di corsi di formazione gratuiti per responsabili e datori di lavoro, perché la sicurezza è un sistema complesso che deve vedere impegnati tutti gli attori in un progetto globale” continua l’assessore Palmieri.

“E poi ancora tante iniziative in collaborazione con ANMIL (associazione mutilati ed invalidi sul lavoro) con l’obiettivo di far crescere in Campania la cultura della sicurezza sul lavoro e ridurre stabilmente gli incidenti mortali. La giunta de Luca” – ha concluso l’assessore Palmeri- “è un prima linea per sviluppare un mercato del lavoro sano e combattere questa battaglia di cultura e di civiltà.”