Festival dell’Impegno Civile

Ieri sera alle ore 18.00 a Casa Don Diana a Casal di Principe è stato presentato il libro “Il Welfare e il suo doppio” di Alessandro Colletti. Gianni Solino, Referente Libera provinciale coordinamento di Caserta ha presentato il lavoro letterario del giovane ricercatore, di origine campana, che arriva come il giusto epilogo per una “scelta di coraggio” che lo ha portato ad indagare il fenomeno criminale con acume scientifico e una forte passione civile, indirizzandolo nel corso della sua attività di studio a impegnarsi anche con attività di volontariato presso realtà casertane.

Il lavoro ha mirato dimostrare come sia proprio nei territori con maggiori condizionamenti da parte delle mafie che nascono nuove forme di lotta sociale e in particolare nuove forme innovative di welfare comunitario.

Insieme all’autore del libro è intervenuto il Prof. Giovanni Moro, presidente “Fondaca” (Fondazione per la Cittadinanza Attiva), il Prof. Isaia Sales dell’Università Suor Orsola Benincasa di Napoli e i rappresentanti del Comitato don Peppe Diana e di Libera del coordinamento provinciale di Caserta.

Di particolare spessore e interesse sociale l’intervento del Prof. Isaia Sales il quale ha rimarcato il fatto che sia camorra, ‘ndrangheta e mafia siciliana producono economia al fine di fortificare il loro status.

Alle successive ore 21.15, a margine della presentazione del libro ha fatto tappa “Libero Cinema in Libera Terra”, l’undicesima edizione del “Festival di cinema itinerante contro le mafie” promosso da Cinemovel Foundation e dall’Associazione Libera che, grazie a un furgone attrezzato con tecnologie digitali porta in giro per l’Italia e per l’Europa titoli di impatto, interesse e riflessione, per promuovere l’allargamento degli spazi democratici e la cultura della legalità.

E’ stato inoltre proiettato il film “Due euro l’ora” di Andrea D’Ambrosio, che ha ottenuto il “Premio Francesco Laudadio” al BiFest 2016: un film che racconta di un sud che non si piange addosso, ma che rimboccandosi le maniche, spera ed aspetta una vita diversa. Nel corso della serata si è svolto lo spettacolo “Mafia Liquida” con una performance di Vito Baroncini che unisce cinema, fumetto e lavagna luminosa. Intervenuti anche Andrea D’Ambrosio regista del film, Valerio Taglione, Coordinatore Comitato Don Peppe Diana ed Elisabetta Antognoni, Presidente Cinemovel Foundation.

 

di Antonino Calopresti

calopresti.antonino@libero.it

????????????????????????????????????

????????????????????????????????????

????????????????????????????????????