Ferragosto artistico culturale in Campania

Anche questa estate 2016, il Ministero per i beni ambientali e culturali ha deciso di aprire le porte a musei e siti archeologici per il giorno di Ferragosto.

Non solo mare, tavolate e gavettoni ma la possibilità di visitare musei e siti archeologici, godere di luoghi meravigliosi valorizzando e fruendo del vasto patrimonio artistico e culturale presente su tutto il territorio nazionale. Un’occasione da non perdere per tutti i turisti che si muoveranno a Ferragosto e che avranno voglia di scoprire o rivedere le meravigliose ricchezze campane.

Molte adesioni all’iniziativa, consultabili direttamente sulla pagina web del MiBac oppure chiamando il numero verede 800.991.199 attivo tutti i giorni dalle 9.00 alle 19.45 per ricevere maggiori informazioni e dettagli in merito agli orari di apertura di ciascun sito ed eventuale gratuità di accesso.

Solo per stuzzicar la voglia, ecco l’elenco dei musei e siti archeologici aperti a Ferragosto in Campania:

ATRIPALDA -Museo ex dogana dei grani

CASERTA – Appartamenti Storici

CAPRI – Certosa di San Giacomo

CAPRI – Grotta Azzurra

MONTELLA – Complesso Monastero San Francesco a Folloni

NAPOLI – Museo Duca di Martina

NAPOLI – Museo di San Martino

NAPOLI – Museo e Galleria di Capodimonte

NAPOLI -Museo Pignatelli Cortes

NAPOLI – Real bosco di Capodimonte

NAPOLI – Parco e Tomba di Virgilio

NAPOLI – Castel Sant’Elmo

NAPOLI – Palazzo

SALERNO – Museo DiocesaNo

PADULA – Certosa di San Lorenzo

Siti Archeologivi Vesuviani di POMPEI – ERCOLANO – STABIA – OPLONTI E Museo di BOSCOREALE

Questi ultimi resteranno aperti anche il 15 agosto con ingresso a tariffa ordinaria.

A Pompei, per venire incontro agli alti flussi turistici, la Soprintendenza aprirà gli Scavi alle 8.30 come già avviene il sabato e la domenica. Qui, oltre alla mostra ‘Egitto Pompei‘ e all’esposizione permanente degli affreschi di Moregine nell’altro porticato della Palestra di recente arricchitosi con l’esposizione di reperti organici provenienti dall’area vesuviana, i turisti potranno ammirare i progetti di musealizzazione diffusa, con il riallestimento della cucina della Fullonica di Stephanus con reperti originali, e quello degli ambienti domestici della Villa Imperiale.
Da non perdere la mostra ‘Live at Pompei, Underground‘ dedicata al video girato nel 1971 dai Pink Floyd ‘Live at POmpeii’.

 

Annamaria La Penna

About Annamaria La Penna

Pedagogista, si occupa di educazione, formazione e ricerca universitaria prevalentemente nell'educazione degli adulti e del Life Long Learning. Assistente Sociale, mediatrice familiare e consulente tecnico esperto in servizio sociale forense, è impegnata nei servizi e nelle politiche sociali dal 2001. Ha collaborato con alcune testate, tra cui Viewpoint, magazine di promozione culturale umbro (dove nasce e si forma) fino a giungere nel 2016 nella grande famiglia di Informare, dove ricopre il ruolo di caporedattore e direttore organizzativo. Iscritta agli Ordini professionali degli Assistenti Sociali e dei Giornalisti Pubblicisti della Campania. Obiettivo personale e professionale: con passione e dedizione, continuare a migliorare in qualsiasi cosa faccia.