FAVORIRE LE ATTIVITA’ COMMERCIALI DI GRAZZANISE, ANCHE QUESTA E’ UNA PRIORITA’ PER IL PAESE

dertgdVisto l’immane lavoro che la Triade commissariale sta svolgendo per il nostro paese, e date le notizie secondo le quali il PUC dovrebbe essere definitivamente deliberato entro la fine del corrente anno, chiediamo di predisporre per Grazzanise anche un “Piano Commerciale”con una duplice finalità: da una parte, per affrontare al a 360° gradi il tema delle politiche commerciali, dall’altra, per poter formulare proposte capaci di ridare nuova linfa al tessuto delle attività produttive locali.

L’ obiettivo primario è proprio quello di dimostrare che solo attraverso un costante lavoro sinergico tra la politica e le associazioni di categoria sia possibile sviluppare politiche di lungo periodo che possano ristabilizzare una situazione del tessuto commerciale quasi disastrosa e in continua caduta libera. L’amministrazione da parte sua dovrebbe iniziare a pensare ad aperture adeguate a favore dei commercianti (ferme restando le priorità cittadine e le possibilità economiche) e questi ultimi, dal canto loro, dovranno accettare che solo attraverso il dialogo si potranno creare condizioni che siano sempre più ottimali per le loro attività e per il paese nel suo complesso, una sorta di do ut des tra le parti.

Premesso questo proponiamo alcuni punti nati in questi mesi di lavoro.

Riteniamo non differibile la necessità di strutturare in via definitiva un “PIANO DEL COMMERCIO” capace di creare una regolamentazione che possa investire tutte le attività.

Un banale esempio, per capire l’importanza di questo piano a lungo temine, è costituito dalla regolamentazione delle tipologie di dehors che porterebbe a una omogeneizzazione dell’aspetto dei vari esercizi e, dunque, a un netto miglioramento del c.d. “decoro urbano”. In generale riteniamo necessario dare una forte impronta al commercio locale sia dal punto di vista della qualità sia da quello della logistica.

L’appena citato “Piano del Commercio” sarà il passo preliminare per poter iniziare a pensare ad un sistema di AGEVOLAZIONI che favoriscano le attività.

Ferma restando la necessità di un rapporto totalmente diverso tra l’amministrazione e i commercianti (rappresentati ovviamente dalle associazioni di categoria) che veda un costante “dare-avere”, da ambo le parti, finalizzato al miglioramento oggettivo della situazione grazzanisana, riteniamo che il primo passo debba essere svolto dall’amministrazione proprio attraverso lo studio di agevolazioni fiscali sulle tassazioni locali come, per esempio TASI, TOSAP etc etc. È evidente che il suddetto sistema di agevolazioni dovrà essere strutturato in maniera tale per cui le casse comunali non abbiano ulteriori perdite, tenendo ben presente, però, il significato e il peso che potrebbe assumere un sistema commerciale attivo e funzionante all’interno del tessuto economico urbano.

Tale manovra potrebbe essere il miglior modo di abbattere quel vero e proprio “muro” creatosi tra politica e imprenditoria che non permette, da tempo, un dialogo fruttifero e che, anzi, ha portato a risultati davvero disastrosi.

Il nostro ragionamento nasce in funzione di una progettualità ampia che unisca in maniera quasi indissolubile commercio, ambiente e decoro urbano. Serve un filo conduttore in grado di creare una proposta concreta e con una spina dorsale forte in grado di dare una svolta a lungo termine, sia in termini strutturali ma anche di pensiero collettivo, alla nostra città. Pertanto prossimamente chiederemo di incontrare le associazioni di categoria provinciali e collaborare con l’amministrazione per la redazione di suddetto piano.

Concludendo (e facendo riferimento alla linea programmatica da noi redatta) possiamo dire che la nostra volontà è quella di lavorare e proporre per poter arrivare ad una seria rivalutazione del territorio da un punto di vista dell’ambiente, della cultura, e in questo caso, da un punto di vista del tessuto commerciale. Ciò porterà a un diverso rapporto tra cittadini e città, nonché a un deciso miglioramento della vivibilità del nostro paese.

 

Teresa Cerchiello

Delegata Provinciale PD

 

Renato Abbate

PD Grazzanise