ESCLUSIVA- Chef Salatiello: “Marek, il risotto e le pagelle… Questi ragazzi sono campioni anche a tavola”

Siamo stati dietro ai fornelli con il cuoco della squadra, Ciro Salatiello:
“Ho imparato tanto dallo staff medico. Oggi c’è tra noi grande fiducia e sinergia”

Il Dott. Canonico ci ha parlato dello stile alimentare che gli azzurri adottano ma con te possiamo entrare più nel particolare circa la loro dieta poiché tu sei lo chef della squadra. Cosa gli cucini solitamente?
LN9A0034Lo staff medico detta delle regole alle quali dobbiamo attenerci. Ciò che per noi può sembrare una cosa semplice da fare in cucina, per un atleta può portare dei disagi fisici, soprattutto durante la gara. Tante cose non le conoscevo ma ho avuto modo di imparare certe accortezze grazie ad uno staff medico che cura tutto nei minimi dettagli. E ciò ha cambiato anche il mio modo di cucinare. La mia fortuna è proprio questa: di frequentare da 12 anni i medici del Napoli, imparando tante cose. In ogni cosa che loro dicono c’è un perché, quindi mi attengo agli esperti. C’è un grande studio che loro fanno e danno certi consigli utili poi per chiunque.

C’è qualcosa che piace particolarmente a Marek, capitano e fiero abitante di Pinetamare?
A Marek piace molto il risotto al parmigiano che facciamo. Infatti, Marek ogni tanto mi fa una pagella come voi giornalisti la fate a loro dopo la partita. Ci divertiamo anche un po’ così in ogni ritiro.

C’è quindi una forte sinergia tra staff medico, squadra e voi che siete in cucina.
Certamente. Ci conosciamo da sempre e tra noi c’è un rapporto di estrema fiducia e professionalità. Questo gruppo dimostra di essere composto da grandi professionisti oltre che grandi calciatori.

LN9A0044Siamo prossimi al Natale e il peccato di gola è dietro l’angolo. Tu che hai vissuto 12 Natali, come si comportano i calciatori in questo periodo?
A certi livelli bisogna seguire una linea professionale che ormai è propria di questi ragazzi. Quando tornano, per quanto ne sappia, non mettono chili. Inoltre, secondo me, c’è anche la famiglia alle spalle che non li fa eccedere a tavola anche in occasioni simili perché sono sempre calciatori importanti.
di Fabio Corsaro

About Fabio Corsaro

Ho 22 anni e da quasi 3 primavere sono giornalista pubblicista. Dirigo la splendida redazione di Informare, di cui faccio parte dai miei teneri 16 anni. Sono laureato presso l’Università di Salerno in Scienze della Comunicazione e, in virtù della specialistica, mi appresto a fare esperienze internazionali (non ricordatelo a mia mamma). Per il resto avanti con un detto che non muore mai... Per aspera ad astra!