Donatella Abram (Ugl): “Discriminate le donne nei contratti della Sierra S.p.a. di Isola della Scala

Donatella ABRAM, Rsu UGL

Sierra S.p.a , azienda leader europea nella produzione di scambiatori di calore del Gruppo Giordano Riello International , 45 anni di attività e 360 dipendenti , venerdì 24 aprile ha convocato le rsu nella sede dello stabilimento di Isola della Scala (Verona) per comunicare importanti novità in materia di contratti. La notizia è che in vista della scadenza di fine mese dei nove contratti di lavoratori attualmente a tempo determinato otto verranno trasformati a tempo indeterminato mentre alla nona persona (una donna) verranno soltanto rinnovati ulteriori tre mesi di contratto e tempo determinato. Il tutto con effetto a valere dal prossimo 4 maggio.

“A nostro parere si tratta di una palese discriminazione nei confronti della lavoratrice – commenta in un comunicato stampa Donatella Abram, delegato sindacale Rsu dell’Ugl – . Ovviamente esprimiamo la massima soddisfazione per la trasformazione di questi contratti a tempo determinato, che in una fase congiunturale particolarmente critica come quella che stiamo attraversando rappresenta un segnale positivo , almeno per le famiglie dei lavoratori ma con altrettanta fermezza non possiamo non rimarcare negativamente una scelta che ancora una volta penalizza le donne , che da troppo tempo, ormai , non trovano più spazio in questa azienda per garantirsi una auspicata e necessaria crescita professionale e umana”.

“Ma una cosa è certa – conclude Donatella Abram – in ogni frangente e in ogni sede noi sindacalisti dell’Ugl chiederemo sempre che in azienda vengano assicurati pari diritti ed opportunità di crescita lavorativa , perché così è sancito nella costituzione e questo ci chiedono gli iscritti e chi , come le donne, riveste ancora nella società uno spazio di non adeguata rappresentatività”.

 

Roma, 28 aprile 2015.