Inaugurato a Napoli il primo reparto regionale per la terapia del dolore

dolore

doloreOggi la Campania e soprattutto Napoli potranno vantare una nuova eccellenza all’insegna della modernità scentifico-medica.

Il 24 settembre alle ore 9:30 presso l’Aula Grande dell’edificio 1 in Via Sergio Pansini 5, si terrà l’inaugurazione e la conseguente apertura del primo reparto regionale, con l’assegnazione di due posti letto ordinari, dedicati alla terapia del dolore, il tutto è stato designato e voluto dall’Azienda Ospedaliera dell’Università Federico II di Napoli (AOU), nell’ambito del Dipartimento ad Attività Integrata di Neuroscienze cliniche, anestesiologia e farmacoutilizzazione.

La struttura ha operato in linea con la legge 38/2010, che ha introdotto il concetto di dovere etico della presa in carico del paziente per la riduzione e l’annullamento del dolore.

In aula saranno presenti Guido Fanelli, ordinario di Anestesia e Rianimazione dell’Università di Parma, che terrà una lettura magistrale sul rapporto tra dolore ed alimentazione.

Attesi gli interventi da parte delle personalità politico e scientifiche più influenti della regione tra cui: Vincenzo De Luca, presidente della Regione Campania; Luigi De Magistris, sindaco di Napoli; Gaetano Manfredi, rettore dell’Università Federico II; Luigi Califano, presidente della Scuola di Medicina e Chirurgia Università Federico II; Mario Vasco, direttore generale per la Tutela della salute e il coordinamento del Sistema Sanitario Regionale; Marina Rinaldi, dirigente UOD Interventi Sociosanitari; Raffaele Topo, presidente V Commissione Sanità e Sicurezza Sociale; Sergio Canzanella, direttore editoriale Osservatorio Regionale Cure Palliative e Medicina del Dolore in Campania.

Articolo di Vincenzo Barbato