De Magistris e Nino Daniele scrivono a Fintecna per l’archiviodell’ex ILVA di Bagnoli

Una lettera a Fintecna S.p.A. con la richiesta di acquisizione all’Archivio Storico del Comune di Napoli dell’Archivio ex ILVA di Bagnoli è stata inviata dal Sindaco di Napoli Luigi de Magistris e dall’assessore alla cultura Nino Daniele.

” L’Archivio storico dell’ex Ilva di Bagnoli rappresenta per Napoli non soltanto il documento di una vicenda di straordinaria importanza nella sua storia

economica e sociale ma anche un patrimonio culturale da salvaguardare per le future generazioni, di cui incoraggiare lo studio e consentire una frequente ed agevole consultazione.”

Così l’esordio della nota del primo cittadino e del responsabile della Cultura che poi proseguono ” Per queste ragioni, nella consapevolezza dell’alto valore culturale dell’Archivio e del vincolo apposto dal Ministero per il tramite della Soprintendenza Archivistica  della Calabria e della Campania, il Comune, pur intendendo operare in sinergia con le altre Istituzioni,  per  garantire la conservazione e la tutela dei preziosi documenti contenuti nell’Archivio si propone l’obiettivo di acquisirlo in proprietà.”

De Magistris e Nino Daniele infine chiedono alla Fintecna S.p.A. “di voler prevedere fin d’ora, tramite la stipula di un Protocollo d’Intesa con il Sindaco di Napoli e l’Assessore alla Cultura, il trasferimento dell’Archivio al Comune di Napoli in proprietà, tralasciando il finora utilizzato contratto di comodato che non consentirebbe al Comune stesso l’assunzione di tutte le iniziative utili per l’organizzazione dell’Archivio e la sua apertura al pubblico.”