Dalla nostra inviata : NELLE TERRE DEI VELINI, SI MARCIA PER LA VITA

don-peppe-casal-di-principe_0NELLE TERRE DEI VELINI, SI MARCIA PER LA VITA

A CASAL DI PRINCIPE IN STRADA, “RIPRENDIAMOCI IL NOSTRO FUTURO”.

Un paese in rivolta, una marcia pacifica, un cordone bianco fatto di gente, adulti e bambini.. Casal di Principe c’è.. e l’affluenza alla manifestazione, ne è stata prova visibile. Grazie ai social network e al passa parola,  c’eravamo dati appuntamento tutti allo spiazzale antistante al campo sportivo di Casale,ore 17, indossando come simbolo qualcosa di bianco, bianco come il colore delle bare, <<troppe bare bianche>> come ha affermato don Patriciello, bianco anche come la  purezza, quella purezza che la nostra terra ha perso da anni. Noi casalesi non eravamo gli unici ad essere accorsi, delegazioni e gruppi di persone venuti in nostra solidarietà, a manifestare il dissenso contro lo stesso male;  gente proveniente da Caivano, Casapesenna, Giugliano, Villa di Briano, Sancipriano, Villa Literno ,Aversa, tutti uniti formando un fiume di 7mila anime che si sono fatte sentire .  <<In strada per la dignità e la vita>> uno degli slogan del corteo, tra la gente comune ,a sfilare, c’erano anche Don Maurizio Patriciello , Padre Alex Zanotelli accolti da un grande applauso  e la Senatrice PD Rosaria Capacchione.  Durante il corteo, sono state fatte girare delle cartoline, fotografie di bambini, tutti morti di tumore,tali  cartoline dietro hanno indirizzi prestampati : per il Santo Padre e  per il Presidente Della Repubblica , forma anche questa di sensibilizzazione; ora è il momento di farci sentire, abbiamo taciuto per troppo tempo.  <<Finalmente la gente ha compreso che bisogna lottare per il proprio futuro >> parole di don Patriciello, uomo ormai simbolo di questa lotta contro quello che è stato definito un mero genocidio silenzioso.  Il corteo ha girato per le strade principali dal paese per poi fermarsi in piazza Vittorio Emanuele (ex piazza mercato) dove un giovane studente ha letto un lungo elenco, un documento scritto , fatto di richieste rivolte  a chi è di competenza  ( tra le più importanti un’immediata bonifica )  per porre fine a questo male che sta mietendo la vita di  persone di tutte le età :  <<vulimm murì vicchiarielli>>  frase che la dice lunga..  Questa di Casale è stata la penultima manifestazione contro le ecomafie che in questo periodo ci sono state (ricordiamo quella di Aversa e quella di Giugliano) infatti, il 4 ottobre ci sarà la “Marcia per la Vita” con partenza alle 17 da Orta di Atella per arrivare al santuario della Madonna di Campiglione a Caivano. Partecipiamo tutti. Insieme per il riscatto della nostra terra. Per il futuro dei nostri figli .

Antonella Caterino

Antonellacaterino.ac@gmail.com

About Tommaso Morlando

Giornalista pubblicista - Fonda il "Centro studi officina Volturno" nel 2002 e di conseguenza anche il Magazine INFORMARE. In un territorio "difficile" è convinto che attraverso la cultura e l'impegno civico sia possibile testimoniare la legalità contro ecomafie e camorra. Liberi e indipendenti da ogni compromesso personale e partitico. Il nostro scopo è quello di fare corretta e seria informazione, dando voce ai più deboli e alle "eccellenze" dei nostri territori che RESISTONO. Abbiamo una storia ancora tutta da scrivere e da raccontare, ma la faranno i nostri giovani...ormai il seme è germogliato e la buona informazione si sta autodiffondendo.