Criminalità/ Granata-Mariniello: Sindaco Castel Volturno sbaglia Bene chiedere presenza Stato, ma non attaccare associazioni

“Il sindaco Pdl di Castel Volturno fa bene a chiedere la presenza dello Stato, necessario in un Comune difficile come il suo, ma non riusciamo a capire l’attacco ad associazioni e Istituzioni che a loro modo offrono servizi e assistenza ai più deboli”. Lo affermano in una nota il deputato di Futuro e Libertà Fabio Granata e il direttore di Generazione Italia, Gianmario Mariniello, intervenendo sulle polemiche “sorte in seguito all’inaugurazione della scultura che ricordava i sei immigrati africani trucidati dal gruppo di fuoco del boss dei Casalesi Giuseppe Setola nel 2008”. “Scalzone ha sbagliato a prendere di mira le associazioni di volontariato che da anni operano su un territorio difficile, con sacrifici umani ed economici enormi. La lotta all’immigrazione clandestina non può significare il rifiuto verso percorsi di integrazione che sono necessari – non solo a Castel Volturno per realizzare un sistema compiuto di legalità. E soprattutto non si riesce a capire come si possa fare polemica contro un monumento che intendeva ricordare un massacro operato dall’ala stragista del clan dei casalesi, guidata da un criminale come Giuseppe Setola”, concludono.

About Tommaso Morlando

Giornalista pubblicista - Fonda il "Centro studi officina Volturno" nel 2002 e di conseguenza anche il Magazine INFORMARE. In un territorio "difficile" è convinto che attraverso la cultura e l'impegno civico sia possibile testimoniare la legalità contro ecomafie e camorra. Liberi e indipendenti da ogni compromesso personale e partitico. Il nostro scopo è quello di fare corretta e seria informazione, dando voce ai più deboli e alle "eccellenze" dei nostri territori che RESISTONO. Abbiamo una storia ancora tutta da scrivere e da raccontare, ma la faranno i nostri giovani...ormai il seme è germogliato e la buona informazione si sta autodiffondendo.