Coriandoli su Grazzanise 4

Calendario Coriandoli su GrazzaniseTeens’Park e Forum indicono 3 giorni di festeggiamenti in occasione del Carnevale 2014

Coriandoli su Grazzanise 4

In strada anche il carro dei bottari di Macerata Campania e tanto altro

 

Due giorni per festeggiare il Carnevale in compagnia: “Teens’Park Grazzanise” e Forum dei giovani mettono la loro firma tra gli eventi organizzati in paese in occasione della festa che anticipa l’arrivo della Quaresima, offrendo ai concittadini molte occasioni di svago e divertimento. Si inizierà domani, alle 19, con la sfilata del carro allegorico allestito, con la collaborazione della “Teens’Park” dai bottari di Macerata Campania, che, tra l’altro, grazie alla mediazione dell’amico Francesco Petrella stanno tenendo anche un corso per bottari per conto della “Teens’ Park” a Cancello ed Arnone. Il carro percorrerà le principali strade del paese al ritmo delle botti, dando a tutti la possibilità di partecipare alla sfilata che terminerà in piazza Emiliana. Lunedì, dalle 19.30 in piazza Roma, invece, sarà la volta del Forum dei giovani, con un “Ballo in maschera”, che si impone come una novità tutta da sperimentare. Martedì, infine, dalle 15.30, oltre alla sfilata del carro, che da piazza Emiliana percorrerà le strade principali del paese per finire nella stessa piazza vicino alla chiesa Madre, ci sarà animazione per bambini e balli a cura dei giovani della “Teens’Park”, sketch teatrali a cura del “Teatro delle folli idee”, e l’arrivo di re Carnevale. Insomma, ci sarà da divertirsi sia per i più piccoli che per i più cresciuti.

 

Ufficio Stampa Agc “Teens’Park Grazzanise Onlus”

About Tommaso Morlando

Giornalista pubblicista - Fonda il "Centro studi officina Volturno" nel 2002 e di conseguenza anche il Magazine INFORMARE. In un territorio "difficile" è convinto che attraverso la cultura e l'impegno civico sia possibile testimoniare la legalità contro ecomafie e camorra. Liberi e indipendenti da ogni compromesso personale e partitico. Il nostro scopo è quello di fare corretta e seria informazione, dando voce ai più deboli e alle "eccellenze" dei nostri territori che RESISTONO. Abbiamo una storia ancora tutta da scrivere e da raccontare, ma la faranno i nostri giovani...ormai il seme è germogliato e la buona informazione si sta autodiffondendo.